Microbioma Antieta

Se ci guardiamo allo specchio, non dobbiamo pensare di essere soli, non lo siamo! Condividiamo il vostro corpo con trilioni di microbi che hanno una relazione complessa con noi.

Grazie allo sviluppo di tecnologie di sequenziamento genetico, è stato riconosciuto l’impatto del microbioma sul sistema immunitario, sulle emozioni, sul peso, sulle malattie della pelle e persino sul processo di invecchiamento. Non avevamo mai visto prima come la flora microbica giocasse un ruolo importante per l’equilibrio fisico e mentale di ognuno di noi!
La Clinica Lémanic a Losanna in Svizzera, utilizza le più recenti scoperte nel campo della genetica, nutrigenomica, biologia e medicina per stabilire programmi semplici e complessi di antietà, disintossicazione e trattamento della pelle interamente su misura.
Ad esempio, in molti casi è possibile curare l’acne in maniera meno invasiva rispetto ai trattamenti dermatologici convenzionali. È infatti possibile includere nella gestione del paziente l’utilizzo di specifici ceppi batterici in applicazione diretta sulla pelle.
Nel frattempo, un equilibrio del tratto del microbiota (tutti i microbiomi popolanti) può fare “piccoli miracoli” e potranno evitare la prescrizione di antibiotici orali e dei relativi effetti collaterali.
Allo stesso modo, si ottengono ottimi risultati nel trattamento di numerose eruzioni facciali di tipo infiammatorio, come la rosacea o la dermatite periorifiziale; si tratta infatti di una cura integrata che mira sia a modificare i sintomi visibili sia a regolare una disfunzione di origine interna.
Diventa così molto più facile lavorare sulla pelle riequilibrata per poi migliorarne la luminosità, omogeneizzare l’incarnato, correggere le pigmentazioni del viso.
Bilanciare il microbioma permette di avere un impatto reale sullo stato di salute e quindi sulla qualità della vita. I pazienti apprezzano i risultati di questo approccio personalizzato.
Si possono utilizzare cosmetici con sostanze che hanno effetti positivi sul microbiota della pelle, come ad esempio i prebiotici.
L’industria cosmetica si sta adeguando alle nuove esigenze, offrendo sempre più prodotti che, oltre a detergere e a idratare, pensano anche al delicato ecosistema della pelle.

Francesca Bocchi