donne alcol sesso
Donne Alcol Sesso
IL SESSUOLOGO RISPONDE... 

LETTERA

Sono una ragazza di 21 anni e come tante altre ragazze ho paura della prestazione che posso dare. Mi sono accorta però che quando bevo qualche super alcolico non ho assolutamente di questi problemi e il mio piacere è molto più elevato di quello che posso provare quando sono “sobria”, mi sto accorgendo però che se prima non bevo qualche bicchiere, nell’intimità rimango goffa e impacciata. Come posso fare per cambiare questa situazione?

Cara giovane amica, stai parlando di un problema che, se in passato era prerogativa del solo sesso maschile, è oggigiorno comune a molte ragazze e donne: la “prestazione sessuale” nei rapporti con l’altro sesso. Sei sicura che la parola “prestazione” nell’ambito erotico sia quella giusta per indicare la qualità dell’appagamento? Purtroppo i messaggi che arrivano a tutti noi dai massmedia spingono alla performance in ogni campo: lavorativo, familiare, sportivo e amoroso, così che anche attività che dovrebbero essere naturali e piacevoli vengono vissute come un obbligo. Tu dici di provare comunque piacere, seppur meno elevato, quando sei sobria e questo significa che sei sostanzialmente sana, cioè non soffri di disfunzioni ormonali né organiche. Credo piuttosto che il tuo problema sia la tendenza all’osservazione costante di te stessa, anche nei momenti in cui sarebbe legittimo lasciarsi andare. Così chiedi aiuto all’alcool, ma dalla tua lettera capisco che tu stessa hai già intuito che rischi di non poterne più fare a meno, con tutti i danni conseguenti: l’alcool può toglierti solo momentaneamente i “freni inibitori”, ma non aumenterà la tua autostima né la tua capacità di stare bene, in generale, nel tuo corpo. Il mio consiglio è di diventare un po’ più “egoista” volendo più bene a te stessa: fai le cose che ti piacciono e ti fanno star bene nella tua pelle e, nello stesso tempo, concediti di approfondire le relazioni che più ti interessano. Potresti trovare, proprio nella qualità della relazione emotiva, quell’intensità che cerchi da tempo. Ma soprattutto confrontati con quell’impaccio e quella goffaggine che provi durante l’intimità e da cui vorresti fuggire; sono sensazioni che la maggior parte delle persone sperimenta nelle prime esperienze sessuali. Se le affronti e le tocchi con mano riuscirai a superarle, se continui ad evitarle annebbiandole con l’assunzione di alcool le trasformerai in un’ossessione. Senza contare che qualsiasi sostanza si renda indispensabile per avere una sessualità appagante, annienta col tempo il nostro livello di autonomia e compromette la libertà delle nostre scelte più importanti… Ne vale la pena?

Se ritenete importante il benessere sessuale della vostra coppia e siete motivati ad affrontare le difficoltà di una terapia per ottenerlo non esitate a consultare uno specialista. Sul nostro sito www.aispa.it c’è un elenco di esperti a cui potete fare riferimento.

Dr. Roberto Bernorio

 

Dr. Roberto Bernorio
Specialista in Ginecologia

Psicoterapeuta
Sessuologo clinico
www.robertobernorio.it

LOGO AISPA
A.I.S.P.A.

Milano, via Marostica 35
www.aispa.it