Alessia Pignatelli Luna Berlusconi
da destra: Luna Berlusconi, Alessia Pignatelli

È così che la pittrice sulmonese Alessia Pignatelli definisce la pittura dell’artista Luna Berlusconi, recensendola scrupolosamente e intervistandola per la sua rubrica online e cartacea “Esplorando l’arte”.

La recensione/intervista non è certamente passata inosservata agli occhi di molti che hanno condiviso pienamente il valore dei dipinti della Berlusconi, complimentandosi per l’attenta analisi di Alessia Pignatelli sui quadri “Caravaggio” e “Io senza te”.

Di seguito un estratto di essa:

“Attraverso la sua personale tecnica pittorica ci stupisce per l’originalità e per la sua maestria creativa. Lei predilige l’utilizzo del magnete, lo smalto e gli acrilici e nelle sue opere acromatiche realizzate su tavola, il nero, il bianco e le varie tonalità del grigio, offrono una visione decisa e sicura che non lascia spazio ad una fantasia variegata dal multicolore, affinché le sue opere siano incentrate esclusivamente sulla rappresentazione del soggetto; sono dunque visioni dirette, con l’assenza di policromatismi che ne distrarrebbero la concretività e, nel suo stile cosi ben determinato, ci sono spesso sprazzi ribelli di rosso che ne contrastano l’immagine disciplinata del dipinto”.

Tra le domande che Pignatelli le ha rivolto, troviamo il motivo per il quale firma le sue opere omettendo il cognome:

“Perchè sono Luna e nell’arte forse finalmente libera dai pregiudizi… vengo giudicata per i quadri e non per tutto ciò che rappresento”.

E continuando nella lettura, anche la pittrice Alessia Pignatelli testimonia la sua stessa ideologia artistica, analizzando la risposta di Luna con la sua personale osservazione:

 “se è vero che il valore dell’arte ci accomuna tutti nella libertà e nell’amore incondizionato, certamente non può essere incanalato su sistemi di altra natura e la sensibilità della pittrice Luna ve n’è la prova, in quanto l’arte non ha orientamenti specifici, bensì la ritroviamo in tutto ciò che reputiamo Amore”.

Articolo precedentelaF: in esclusiva “Dentro Caravaggio”: il docu-film che indaga il segreto di un’arte rivoluzionaria
Articolo successivoSi è spenta oggi, all’età di 97 anni, Giulia Maria Crespi