Il meglio dell’enologia italiana in tour

I grandi vini Italiani nel mondo

Lunedì 21 settembre – Verona. Simply Italian Great Wines Tour, organizzato da I.E.M. – International Exhibition Management per promuovere l’enologia italiana nel mondo, riaccende i motori nell’era post Covid e riparte con i tour “dal vivo”.

“E’ un’emozione poter ripartire con gli eventi dal vivo” ha detto Marina Nedic, titolare di I.E.M, “con Simply Italian diamo alle aziende e agli operatori la possibilità di ritrovarsi e riallacciare i rapporti commerciali e promozionali, resisi ancora più importanti in questo momento” ha aggiunto.   Per i produttori italiani Simply Italian rappresenta un’opportunità fondamentale di promozioneche ha l’obiettivo primario di favorire l’incontro diretto con i professionisti locali (importatori, sommelier, canale ho.re.ca.) e la stampa, grazie a un ricco programma di seminari, degustazione guidate e workshop.

Le prossime tappe di Simply Italian sono Norvegia, Danimarca, Polonia e Russia
Norvegia, Oslo, 21 settembre 2020:
I grandi vini dello Stivale tornano in Nord Europa per la quinta edizione di Simply Italian Great Wines Norway. Come da tradizione, sarà la capitale Oslo ad accogliere lunedì 21 settembre la tappa scandinava, promossa in collaborazione con l’Ambasciata italiana a Oslo. La residenza dell’Ambasciatore ospiterà 3 grandi Masterclass promosse dal Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo, Consorzio di tutela della Denominazione di Origine Controllata Prosecco e Consorzio Tutela delle Venezie DOC Pinot grigio.

Al termine della giornata verrà organizzato un cocktail reception con gli Ambasciatori del “mondo”, un’ulteriore vetrina di promozione che coinvolge alcuni importanti paesi tra i quali Corea, Brasile, Portogallo e Argentina.  Il mercato norvegese rappresenta un mercato molto importante per l’Italia – secondo partner commerciale, con un volume d’affari in crescita rispetto agli anni precedenti – grazie anche all’elevata capacità di spesa e alla pressochè inesistenza di produzione vinicola interna.  In Norvegia circa l’80% del mercato delle bevande alcoliche è controllato dal monopolio statale, Vinmonopolet, che gestisce anche negozi specializzati per la vendita al dettaglio. Simply Italian rappresenta quindi un’opportunità fondamentale per creare solide relazioni commerciali con gli importatori dotati di licenza rilasciata dal monopolio.

Danimarca e Polonia, Copenaghen e Varsavia, 22 e 24 settembre 2020:
Per la prima volta Simply Italian fa tappa nella capitale danese – Copenaghen 22 settembre, per poi volare in Polonia, a Varsavia, il 24 settembre per confermare la sua quarta edizione in Est Europa. Nelle splendide location del Moltkes Palace e dell’Hotel Bristol, gli operatori locali prenderanno parte alle masterclass promosse da Consorzio di Tutela delle Venezie D.O.C Pinot Grigio, Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo, Istituto Marchigiano di Tutela Vini, Consorzio di Tutela Asti DOCG (a Varsavia) e una masterclass dedicata ai vini del Friuli, per proseguire con il walk around tastingdove potranno degustare i vini presentati dalle oltre 50 aziende partecipanti.

L’ Italia è il secondo partner commerciale della Danimarca con un valore che nel 2019 si attestava intorno ai 143,06 mln € di vino importato. Le vendite di vini DOP italiani, in termini di volume, sono in aumento e il consumo pro-capite è in forte crescita, superiore a quello dei suoi vicini nordici, Svezia Norvegia e Finlandia  La Polonia è invece il più grande mercato dell’Europa centro-orientale, con oltre 38 milioni di abitanti. L’Italia supera la Germania e diventa il primo partner commerciale con 63,84 milioni di euro di vino importato nel 2018. Le vendite complessive di vino sono in aumento, cresce la cultura del vino fra i consumatori e la maggiore attenzione alla salute e aumenta anche il consumo pro-capite.

Le aziende partecipanti:
Assuli (Sicily), Ca’ Tullio (Friuli), Cadibon (Friuli), Cantina Produttori Cormòns (Friuli), Cantine Settesoli (Sicily), Canus (Friuli), Cavazza Società Semplice Agricola (Veneto), Azienda Agricola Conte Collalto (Veneto), Conte d’Attimis – Maniago (Friuli), De Puppi (Friuli), Gigante Adriano (Friuli), I Feudi di Romans (Friuli), Italian Wine AtelierITC Wine (Veneto), Jako wineLuca Menicucci (Tuscany), Matteo Colla – Great wines of Piedmont (Piedmont), Obiz (Friuli), Petrucco (Friuli), Ronco Margherita (Friuli), Ruggeri (Veneto),  Sancin (Friuli), Tenuta Borgo Conventi (Friuli), Tenuta la Sala (Tuscany), Tenute Olbios (Sardinia), Terroirs Italia (Veneto), Valle (Friuli), Vigna Petrussa (Friuli), Vigna Traverso (Friuli), Vinicoltura Le Rughe (Veneto), Zago (Friuli), Zardetto (Veneto), Consorzio dell’Asti e del Moscato d’Asti DOCG (Piedmont) e le sue consorziate Azienda Agricola TerrabiancaBosio Family Estates e Matteo SoriaConsorzio di Tutela Vini d’Abruzzo (Abruzzo), Consorzio Vini DOC delle Venezie (Triveneto), Istituto Marchigiano di Tutela vini (Marches) e le sue associate Belisario, Azienda Agricola BoccadigabbiaCasal FarnetoBrusciaMoncaro.

MOLTKES PALACE- COPENHAGEN
Dronningens Tværgade 2,
1302 København K, Denmark

HOTEL BRISTOL- VARSAVIA
Krakowskie Przedmieście 42/44
00-325 Warszawa, Polonia

Solo Italiano Grandi Vini Russia 2020, Mosca e San Pietroburgo, 28 e 30 settembre
Incontrare i più importanti professionisti russi del settore in un evento esclusivo, riservato ai migliori produttori d’Italia è da sempre l’obiettivo di Solo Italiano, che in questa decima edizione fa tappa, come da tradizione, a Mosca e San Pietroburgo, rispettivamente il 28 e 30 settembre. Quello di Solo Italiano è un successo mai venuto meno, anche in anni segnati dalla crisi del mercato (come il 2017), in cui la Russia ha saputo dare i primi concreti segnali di ripresa. Il programma dell’evento prevede 4 seminari guidati a cura del Consorzio Tutela Prosecco DOC, Consorzio Tutela Vini D.O.C. delle Venezie, Istituto Marchigiano Tutela Vini e Istituto Grandi Marchi e un walk around tasting dove le aziende partecipanti, attraverso i loro importatori, potranno far degustare i propri vini agli operatori locali presenti.

L’ Italia continua a dominare la classifica dei partner commerciali con un valore totale delle importazioni enoiche pari a 193 milioni di euro per i vini fermi e 28,6 milioni di euro per le bollicine nel primo trimestre 2019. Il vino sta assumendo una vasta diffusione soprattutto fra le persone tra i 20 e i 45 anni di età, maggiormente fra le donne, aumentando annualmente anche i consumi pro-capite per un totale di 9,41 litri annui registrati nel 2018. L’asso nella manica si conferma la ristorazione: la cucina italiana, molto amata dai consumatori russi, costituisce un canale privilegiato per valorizzare la qualità delle etichette Made in Italy.

Le aziende partecipanti:
Settesoli (Sicily), Consorzio di Tutela della Denominazione di Origine Controllata Prosecco (Veneto) e le sue associate Antonio Facchin & Figli  (Veneto), Collalto (Veneto), La Marca (Veneto), Le Rive (Veneto), Le Rughe (Veneto), Serena Wines (Veneto), Villa Sandi (Veneto), Viticoltori Ponte (Veneto), Consorzio delle Venezie (Triveneto) e le sue associate Ai Galli (Veneto), Borgo Molino (Veneto), Ca’ Di Rajo (Veneto), Cantina Caorsa (Veneto), Cantina Di Soave (Veneto), Cantina San Osvaldo / Montelvini (Veneto), Casa Girelli (Trentino Alto Adige), Dal Cero – Tenuta Corte Giacobbe (Veneto), Enoitalia Spa (Veneto), Giuseppe Campagnola (Veneto), Le Rive (Veneto), Masottina (Veneto), Istituto Grandi Marchi con Jermann di Silvio Jermann (Friuli Venezia Giulia), Masi Agricola (Veneto), Istituto Marchigiano di Tutela Vini (Marches) con le sue associate Cantine Belisario (Marches), Garofoli (Marches), Guerrieri (Marches), Tenuta Musone- Colognola (Marches), Tenuta Pieralisi (Marches) e gli importatori Issi Spritis (Russia), Ladoga (Russia), Luding (Russia), Wine Discovery (Russia)

LOTTE HOTEL – MOSCA
2 Bld., 8 Novinskiy Blvd
121099 Moscow

HOTEL ASTORIA – SAN PIETROBURGO
Bol’shaya Morskaya Ulitsa, 39,
190000 St.Petersburg

Per ulteriori informazioni e tutti i programmi dettagliati potete consultare https://www.simplyitaliangreatwines.com/i-nostri-prossimi-eventi/