hendrickstonic
hendrickstonic

UN MONDO FANTASTICO E SURREALE

HENDRICK’S GIN

ImmagineHENDRIKS GIN

Rose e fettine di cetriolo, immagini bizzarre, personaggi, musica e drink inaspettati. Dal 15 al 28 novembre 2021, in un percorso eccentrico tra l’edicola di Largo La Foppa e la stazione della metro di Moscova, l’Unusual Experience di Hendrick’s Gin è live a MilanoHendrick's Gin Unusual Experience Milano 3

Ci saranno rose in gran quantità mescolate a fettine di cetriolo, incredibili illustrazioni totalmente surreali, ragazze e ragazzi in abiti di epoca vittoriana. E nel week end anche una band con musica jazz, swing e rhythm’n’blues ad aumentare l’atmosfera quasi da Alice nel Paese delle Meraviglie. Questa visione fantastica si materializzerà ogni giorno, fino al 28 novembre, nell’Unusual experience che Hendrick’s Gin regala alla città di Milano e ai milanesi che amano e scelgono il gin di alta qualità. Il percorso ideato parte dalla stazione della metropolitana di Moscova, interamente occupata dai fantasiosi e incredibili personaggi che popolano il mondo di Hendrick’s Gin per passare poi all’edicola di Largo La Foppa, interamente decorata di rose e altre immagini surreali ma anche animata quotidianamente da un gruppo di attori in costume che sembrano arrivare direttamente dalla Londra della seconda metà dell’Ottocento. E si chiude con un portale all’uscita di Via Volta, impreziosito dagli stessi elementi floreali. Per i passanti, a disposizione anche uno schermo touch su cui scoprire i locali della città in cui degustare i cocktails a base di Gin Hendrick’s. I primi due set evocano le atmosfere e il ricordo di un’Inghilterra vittoriana ricca di invenzioni, fascino e vita sociale, in cui spopola quel revival del fantastico combinato a una componente di surrealismo che trova l’espressione più famosa nell’opera di Lewis Carroll. Che è anche l’epoca in cui è stata fondata la William Grant & Sons, l’azienda che ha creato Hendrick’s Gin. Rose e fette di cetriolo sono allo stesso tempo evocazione immaginifica di un momento tipicamente british, la tazza di the accompagnata da piccoli sandwich ai cetrioli e sorbita in un giardino pieno di rose, e rimando concreto alle caratteristiche di Hendrick’s Gin.Hendrick's Gin Unusual Experience Milano 2

Hendrick’s gin: aromi distintivi e distillazione d’altri tempi

Definito nel 2003 dal Wall Street Journal “il miglior gin al mondo”, Hendrick’s è un unicum nel panorama internazionale dei white spirits per gli ingredienti e per il modo con cui viene prodotto. Il profilo aromatico distintivo di questo gin super premium è infatti il risultato di più elementi totalmente originali: due differenti metodi di distillazione delle botaniche e l’aggiunta finale di un’infusione di cetriolo e petali di rosa Damascena.

La ricetta di Hendrick’s Gin Original, lanciato nel 2000 negli Stati Uniti, nasce da un’intuizione di Leslie Gracie, chimica dei sapori, una delle poche Master Distiller donna al mondo. Prevede l’impiego di 11 tipi di botaniche diverse, dalle più classiche alle più insolite: bacche di ginepro, bacche di cubebe (Pepe di Giava), scorza di limone, scorza d’arancia, camomilla, fiore di sambuco, achillea, semi di coriandolo, cumino dei prati, radice di angelica e di iris. Queste erbe vengono distillate in proporzioni differenti in due alambicchi vintage che hanno metodi di lavorazione diversi, producendo così due spiriti distinti, ciascuno con caratteristiche proprie. Uno più leggero e delicato, l’altro più ricco, intenso e complesso; entrambi di altissimo livello qualitativo.  Nel passaggio successivo i due distillati vengono miscelati secondo una ricetta segreta. È però l’ultimo intervento, quello che in Hendrick’s chiamano ‘coup de grâce’, a rendere il gin diverso da tutti gli altri: l’aggiunta di un’infusione di petali di rosa e cetriolo. L’essenza di rosa, con il suo sentore floreale, apporta dolcezza; il gusto aromatico del cetriolo, oltre a lavorare sulla dolcezza, aumenta la texture setosa del gin. Una scelta totalmente imprevedibile che regala all’Original caratteristiche di leggerezza, profondità e complessità e produce al palato uno spettro completo di sapori.

A proteggere dalla luce e da ogni rischio di deterioramento questo delicato e curatissimo prodotto provvede una bottiglia di vetro scuro, anche lei molta insolita rispetto al panorama dei gin. Si tratta di una bottiglia che ricorda i contenitori in vetro utilizzati dai farmacisti durante il regno della Regina Vittoria per conservare pozioni e medicine. L’intera lavorazione di Hendrick’s Gin è concentrata in Scozia in un piccolo paese, Girvan (Ayrshire), che si trova all’interno di una riserva della biosfera UNESCO. Hendrick’s Gin è distribuito in Italia da Velier Spa.Hendrick's Gin Unusual Experience Milano 1

ABOUT HENDRICK’S GIN
Le botaniche
Punto di partenza della ricetta originale di Hendrick’s Gin sono le botaniche, 11 elementi diversi tra frutti, fiori, semi e radici scelti dalla Master Distiller Lesley Gracie e accuratamente selezionati in giro per il mondo per ottenere solo il meglio di ogni raccolto.

  • Bacche di ginepro – è l’ingrediente più importante, l’aroma dominante intorno a cui tutte le altre botaniche ruotano
  • Bacche di cubebe (Pepe di Giava) – conferiscono una nota piccante, erbacea, leggermente floreale e donano un sentore di amaro mentolato
  • Scorza di limone – dalle bucce disseccate si ottiene un olio essenziale sapido e rinfrescante, contemporaneamente dolce e aspro, che aggiunge note fresche e fini
  • Scorza d’arancia – la scorza utilizzata è fortemente aromatica, di una fragranza fresca, leggera e dolce, ma con un sapore amaro. Al gin regala note agrumate fresche e pulite che bilanciano gli aromi più muschiati e radicosi delle altre botaniche
  • Camomilla – raccolta esclusivamente nei mesi estivi conferisce al gin sentori erbacei, floreali, leggermente muschiati e un fondo dolce
  • Fiore di sambuco – ha un profumo complesso, distintivo e dolce e regala note fresche, erbacee, floreali con una sfumatura pungente e fruttata
  • Achillea – con profumo e sapore assimilabili al the verde, ha un aroma pulito e vivace ma profondo
  • Semi di coriandolo – secondo ingrediente per ordine di importanza dopo le bacche di ginepro, i semi di coriandolo, una volta distillati, regalano aromi caldi e speziati con note di limone, zenzero e salvia
  • Cumino dei prati – ha un aroma speziato, erbaceo, floreale con un fondo dulcamaro che ricorda la liquirizia
  • Radice di angelica – le radici essiccate e sminuzzate aggiungono aromi caldi, muschiati, terrosi e penetranti insieme a note erbose, simili al ginepro. Fissa e incorpora nelle botaniche gli oli più volatili
  • Radice di iris – conferisce delicati profumi di violetta di Parma e the, a cui si aggiungono note erbose, muschiate e penetranti. Come la radice di angelica è fondamentale per aggregare e incorporare gli aromi delle altre botaniche hendricks gin topa

Alambicchi e distillazioni
Il ruolo degli alambicchi è fondamentale nel Gin Hendrick’s, sia per la particolarità degli strumenti utilizzati sia per le differenti modalità di distillazione.  La produzione avviene artigianalmente in piccoli lotti di soli 450 litri per volta. Gli alambicchi di rame impiegati sono un raro Carterhead, costruito in numero limitato nel 1948 e di cui esistono solo pochi esemplari, e un piccolo alambicco discontinuo Bennet Still del 1864, un oggetto considerato leggendario nella storia del gin. Le 11 botaniche, una volta essiccate, vengono distillate in proporzioni differenti. Nell’alambicco Bennet le erbe aromatiche vengono fatte macerare per un minimo di 14 ore in acqua, alcol (Grain Neutral Spirit diluito a circa 60% ABV) e fecce di precedenti distillazioni. Successivamente la temperatura viene gradualmente aumentata favorendo così il rilascio della maggior parte degli aromi contenuti nelle botaniche. Tutte le erbe aromatiche utilizzate nel Carterhead sono invece aggiunte in un cestello in cima al distillatore. Non vengono quindi né macerate né bollite, ma cotte dal vapore di una miscela di acqua e alcol così da estrarre solamente gli aromi più leggeri, dolci e floreali. Entrambe le distillazioni richiedono dalle 12 alle14 ore di tempo.  Lavorati con stili e metodi differenti gli spirits ottenuti sono due gin molto diversi – uno intenso, oleoso, gineproso, l’altro leggero, dolce e floreale, ma privo di note profonde – che prima vengono analizzati e poi miscelati secondo proporzioni segrete. Ma occorre ancora un passaggio prima di arrivare al risultato finale.

Il coup de grâce
L’elemento sorpresa, quello che rende il Gin Hendrick’s unico e inconfondibile, è l’aggiunta finale al blend di spiriti ottenuti dalla distillazione delle essenze di petali di rosa e cetriolo. I cetrioli vengono prima triturati e macerati in alcol per estrarne l’aroma. Questa infusione viene poi distillata sotto vuoto, processo diverso rispetto alla distillazione dei due gin. Con questo tipo di lavorazione il carattere fresco e l’aroma delicato del cetriolo viene infatti perfettamente conservato. Lo stesso procedimento è usato con i petali di rosa. Le essenze di cetriolo e di petali di rosa sono quindi pronte per essere versate nel blend di gin secondo proporzioni che sono mantenute segrete. Una volta aggiunta l’acqua il Gin Hendrick’s è pronto per l’imbottigliamento.

  • La Master Distiller
    Lesley Gracie, una specializzazione in chimica dei sapori, è la vera creatrice di Gin Hendrick’s Original. A lei si deve l’idea di mescolare gli spirits ottenuti dalla distillazione con i due alambicchi e sempre lei è l’inventrice dell’altro tocco unico, l’inserimento nel blend delle essenze di petali di rosa e cetriolo.  Nel laboratorio di Leslie si sperimentano continuamente nuove idee e nuove combinazioni prendendo spunto dalla grande quantità di oli essenziali, distillati, estratti e botaniche diverse raccolte durante i viaggi, scoperte in paesi lontani o create in serra Oggi Leslie ha la responsabilità di supervisionare la produzione quotidiana di gin. Soltanto lei e un altro tecnico distillatore conoscono la ricetta segreta di Hendrick’s.
    William Grant & Sons
    William Grant & Sons è una distilleria indipendente, fondata nel 1886 da William Grant e ancora oggi guidata dalla stessa famiglia. La società produce alcune dei più noti marchi di Scotch whisky al mondo come il single malt Glenfiddich, l’intera gamma dei single malts The Balvenie, il blended whisky Grant e altri distillati tra cui il rum Sailor Jerry e la vodka Reyka.
    Hendrick’s in Italia
    Hendrick’s Gin è distribuito in Italia da Velier Spa. La gamma attualmente disponibile è composta da:

    • Hendrick’s Original nei formati da 5, 70 e 175 cl, 1 litro
    • Hendrick’s Orbium, gin chinato prodotto dall’infusione di alcol con chinino e assenzio e l’aggiunta di fiori di loto
    • Hendrick’s Lunar, l’ultimo arrivato in versione limited edition, un gin decisamente floreale con un delicato finale speziato
    • Nel 2019 Hendrick’s ha lanciato il progetto Limited Edition: ogni anno un nuovo gin con ricettazione speciale, destinato a rimanere sul mercato per 12 mesi
    • Hendrick’s Midsummer Solstice, la prima limited, è stata sostituita nel 2021 da Hendrick’s Lunar, attualmente in gamma. La prossima release uscirà a marzo.