Beppe Sabatino invito online
Beppe Sabatino Invito Online


BEPPE

SABATINO

AT

PALACE

Mostra Personale di Beppe Sabatino a cura di Cinzia Maria Orsini – CreaconCultura

saggio critico di Andrea B. Del Guercio

Palazzo Cusani, via Brera 15 – Milano

Dall’ 8 maggio al 22 maggio 2014

visite al pubblico: dal 13 al 17 maggio dalle ore 17.00 alle ore 20.00 – ingresso gratuito

INAUGURAZIONE: giovedì 8 maggio 2014, ore 18.30

introduce: Gen. B. Antonio Pennino

relatori: Andrea B. Del Guercio critico d’arte, docente di Storia dell’Arte all’Accademia delle Belle Arti di Brera

Prof. Michelangelo Tagliaferri Consulente Ministero degli Esteri, Comitato di Candidatura Expo 2015 e Fondatore – Fondazione Accademia  di Comunicazione

Ospiti presenti:

Dott. Alberto Mina – Direttore Relazioni Esterne ed Istituzionali di Padiglione Italia Expo 2015

Dott. Mario Boselli – Presidente Camera Nazionale della Moda Italiana

Sir George Norton – Deputy Commander NRDC – ITA

Sarà presente l’artista.

Il Circolo Unificato di Presidio Esercito di Milano ha voluto ospitare presso Palazzo Cusani le opere più significative dell’ultimo percorso di Beppe Sabatino, artista siciliano che da vent’anni insegna presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Saranno esposte opere a tecnica mista, realizzate in materiali naturali: stoffe (lana, seta, velluti, pailettes), rame, legno, tondini di ferro, con pesci di bronzo realizzati a “cera persa”, o in legno ricoperti di foglia d’oro, forme assemblate che rivelano morbidezze inaspettate, volumi sinuosi, ispirate anche dall’idea di poter installare le opere in spazi pubblici, con tecniche ancor più minuziose, come il mosaico ceramico o le fusioni in bronzo. Le opere oltre ad un notevole impatto estetico, inducono a riflettere sul tema dell’acqua, in tutte le sue manifestazioni proprie e di contesto come l’inquinamento, l’equilibrio della vita e la sua difesa per la sostenibilità dello sviluppo.

“Nutrire il pianeta, energia per la vita” è il tema di Expo 2015, nella sua accezione più esplicita è il diritto ad una alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutto il pianeta. Nelle recenti indagini di comunicazione sull’Expo 2015 le parole assemblate sembrano dare forma a un pesce, non solo ma lo stesso Sito espositivo di Expo ne ricorda bene la forma.

Il pesce, animale da sempre fortemente simbolico, vive nell’elemento vitale del pianeta: l’acqua, dalla quale dipende ogni forma di vita.

Beppe Sabatino attraverso il virtuoso salto dei suoi pesci-scultura quale espressione visiva basica della natura nel suo fluire e le sue fontane simboliche, in formati a piccola e grande scala, ci introduce nel mistero del suo linguaggio – ciò che è ma anche ciò che non si vede – ovvero attraverso le sue opere c’è il desiderio di misurarsi con l’ambiente e di farlo per se stesso ma anche per gli altri.

Beppe Sabatino che ha un rispetto estremo per la natura, non ha bisogno di creare opere scioccanti o violente per mettere in evidenza il suo messaggio, anzi egli da vita ai suoi pesci e attraverso la sua abile manualità questi lavori meravigliosi parlano da sé rivendicando un habitat che l’uomo sta distruggendo.

Beppe Sabatino non fa altro che rafforzare l’importanza dell’Expo 2015: la qualità e la sicurezza dell’alimentazione.

I pesci fuggono dal mare “non per corrispondenza con un primordiale processo evoluzionistico della specie, ma per disperata condizione di abbandono di ciò che è ormai tossico”, come scrive il critico d’arte Andrea B. Del Guercio. Dove si rifugiano i Pesci Profughi? Nelle Fontane di Beppe Sabatino, con la speranza di una spinta universale verso una nuova rinascita.

L’Expo 2015 esprime il problema del pianeta, la nutrizione, l’ambiente, l’economia. Beppe Sabatino vuole rappresentarne un’autentica testimonianza artistica mentre l’Esercito, con il suo impegno ne ricorda e difende il messaggio.

http://beppesabatino.wordpress.com

Beppe Sabatino at Palace

Milano, Palazzo Cusani,

dal 8 maggio al 22 maggio 2014