LEONARDO DA VINCI
Leonardo Da Vinci

                                 dal 15 aprile 2015 al 19 luglio 2015

MILANO PALAZZO REALE in Piazza Duomo, 12

LEONARDO I SUOI DIPINTI DISEGNI   IN UNA MOSTRA

LEONARDO E NON SOLO A PALAZZO REALE

Milano: E’ già un successo l’omaggio in grande stile al geniale artista e inventore, in occasione di Expo 2015. La città meneghina lancia una mostra aperta al pubblico internazionale come la più grande esposizione dedicata a Leonardo mai ideata in Italia. Intitolata semplicemente Leonardo 1452–1519, la mostra occupa le sale di Palazzo Reale con ben 12 sezioni che offrono un significativo sunto dell’opera leonardesca. Ricchissimo il percorso espositivo che propone un nucleo significativo di capolavori pittorici, alcuni codici originali e oltre cento disegni autografi. Disegni, manoscritti, sculture, codici, incunaboli provenienti dai maggiori Musei e Biblioteche del mondo e da collezioni private fanno intuire il grande lavoro realizzato dietro le quinte dagli organizzatori dell’evento. I numerosissimi prestiti hanno consentito la realizzazione della mostra (per citarne uno, il San Gerolamo, dalla Pinacoteca Vaticana). Molti quelli con istituzioni milanesi. Pinacoteca Ambrosiana e non solo. Leonardo da Vinci 1452 – 1519 La più grande esposizione dedicata a Leonardo mai ideata in Italia, una visione trasversale su tutta l’opera del genio poliedrico, artista e scienziato. Raccolte dai più prestigiosi musei italiani e internazionali. Una serie di approfondimenti coinvolgerà inoltre i luoghi di Leonardo, nel territorio urbano e lombardo. Dal 15 aprile al 19 luglio 2015, a cura di Pietro Marani e Maria Teresa Fiorio. Dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia per esempio arrivano tre modelli di macchinari realizzati su disegni di Leonardo.   A Palazzo Reale, per contestualizzare l’opera straordinaria di Leonardo, nel percorso vengono proposti anche capolavori di altri maestri dell’arte. Vediamo alcuni nomi: Antonello da Messina, Botticelli, Filippino Lippi, Paolo Uccello, Ghirlandaio, Verrocchio, Antonio e Piero del Pollaiolo, Jean van Eyck e il Bramante.