Francesco Barbieri
Francesco Barbieri

Terza edizione dell’appuntamento annuale per l’estate valdostana vede la musica ai piedi del Grand Combin

Ogni concerto sarà occasione per valorizzare il contesto storico, culturale, naturalistico in cui si svolge.

Chitarra Nunzio Barbieri
Chitarra Nunzio Barbieri

IL FESTIVAL COMBIN EN MUSIQUE PRESENTA “OLTRE SWING” CON NUNZIO E FRANCESCO BARBIERI Appuntamento il 13 agosto alle ore 18 presso il centro storico di Valpelline in un viaggio musicale che spazia da Chopin allo Swing Valse.

NUNZIO BARBIERI – chitarra  – FRANCESCO BARBIERI – clarinetto
CONCERTO GRATUITO, COME TUTTI GLI EVENTI DEL FESTIVAL CHE SI SVOLGONO NEL PIENO RISPETTO DELLE NORMATIVE ANTI COVID-19
Combin en Musique 2020, alla terza edizione, conferma il suo istinto di valorizzare il genius loci insieme alla musica diventato ben presto il leitmotiv di tutto il festival (programma completo su www.combinenmusique.com). Un concerto nato nel lockdown per “andare oltre, osare, creare, sperimentare”: ecco le parole chiave con cui è possibile definire questo dialogo musicale trasformatosi in un vero e proprio progetto musicale “Padre-figlio”. Due generazioni e due strumenti a confronto capaci di spaziare da Chopin alla musica patriottistica italiana, da Django Reinhardt a François Couperin, Paradisi e Händel, dai grandi fisarmonicisti italo-francesi dello Swing Valse sino a omaggiare la meravigliosa musica della tradizione napoletana. “Ammettiamo di essere cittadini in primo luogo -dicono Nunzio e Francesco Barbieri- ma il lungo respiro della montagna, il ritmo profondo e lento della musica della natura ci calma e ci soddisfa. Ascoltare con il cuore e godere di un connubio perfetto di musica e ambiente: questo ci auguriamo accada nella nostra avventura valdostana”… Di fatto anche per l’esecuzione, la scelta precisa della scaletta avverrà su risposta del feeling tra contesto e pubblico: “Ci faremo trasportare dall’istinto”.

IL LUOGO, VALPELLINE
Valpelline è situato a 960 m.s.l.m., sorge in una valle laterale a quella del Gran San Bernardo e affonda la sua storia nel periodo alto-medievale. Storicamente la sua economia è stata prevalentemente agricola, ma oggi è sempre di più una meta apprezzata dal turismo sia estivo sia invernale. Curato e pieno di angoli da scoprire il centro storico, sede suggestiva del concerto del 13 agosto alle 18 “Oltre Swing” di Nunzio e Francesco Barbieri. Tra le altre mete da non lasciarsi sfuggire nella visita a Valpelline si ricordano la Chiesa Parrocchiale, che conserva al suo interno alcuni preziosi manufatti, diversi palazzi edificati nel XVIII secolo che ancora oggi mantengono la loro originaria struttura, oltre alle evidenti e innumerevoli bellezze naturali, da scoprire con piacevoli passeggiate.

NUNZIO BARBIERI – Chitarrista ed arrangiatore intraprende giovanissimo gli studi musicali. Un innato talento gli permetterà di iniziare da molto giovane come professionista e turnista in Italia, Svizzera, Francia, Inghilterra. Partecipa a diverse importanti manifestazioni musicali; tra esse si ricordano Pistoia Blues, JVC Torino Jazz Festival, Jazz and Other, International Jazz Festival di Torino, Progetto Jazz Festival, Nizza Festival, Jazz in Piazza, Santarcangelo Festival, Gezziamoci Jazz festival Internazionale di Basilicata, Acoustic Guitar International Meeting, DiVino Jazz Festival, Vincoli Sonori Klezmer & Gipsy Music Festival, Shkodra Jazz Festival, Scutari Musik in Baden…La sua formazione totalmente autodidatta oltre che da Jimi Hendrix è stata profondamente influenzata anche dal chitarrista Django Reinhardt. Barbieri è un chitarrista eclettico, capace di unire grandi virtuosismi a un’espressività personalissima. Tra le tantissime attività, è nel progetto Manomanouche dal 2001, e fa stabilmente parte da molti anni dell’orchestra di Paolo Conte.

FRANCESCO BARBIERI – Ha iniziato lo studio del clarinetto all’età di dodici anni, sostenendo pochi mesi dopo l’ammissione al Conservatorio G.Verdi di Torino. Durante gli anni di studio, sotto la guida del Maestro Vittorio Muó, ha partecipato a numerosi concerti per conto del Conservatorio presso la Reggia della Venaria Reale. Nel settembre del 2011 ha partecipato a MiTo per la città eseguendo, in formazione di trio di clarinetti, trenta spettacoli suddivisi in sei giorni, eseguiti nei posti più svariati della città di Torino. Esperienza poi ripetuta nel 2012, concludendo il ciclo di concerti con uno spettacolo al teatro Vittoria. Il repertorio eseguito partí dallo stile classico di Mozart fino ad arrivare al RagTime di Schott Joplin ed al Tango di Astor Piazzolla. Ha conseguito il diploma nel 2012 con valutazione 10/10. Negli anni successivi al Conservatorio è stato in Spagna, per un periodo di cinque mesi di perfezionamento con il Maestro Pierluigi Bernard, primo clarinetto dell’orchestra sinfonica di Tenerife e successivamente a Londra, studiando con il Maestro Richard Hosford, primo clarinetto della Royal BBC Orchestra e docente al Royal College of Music. Ritornato in Italia, ha sostenuto concerti, oltre che per MiTo nuovamente, anche per una rassegna di concerti svoltasi a Sestriere, denominata “Alte note nella via lattea”, svoltasi per tre anni. Sta seguendo un corso di perfezionamento con il Maestro Alessandro Travaglini, docente del Conservatorio Luca Marenzio di Brescia. Da due anni sostiene concerti, oltre che di musica classica, anche di Swing, collaborando con formazioni del panorama Swing torinese e non, tra cui i Manomanouche. 

IL FESTIVAL

Nato nel 2018 dalle idee e dalla coorganizzazione del musicista Federico Bagnasco con Simona Oliveti, Vicesindaco e Assessore alla Cultura di Ollomont, il Festival Combin en Musique, arricchito dalla collaborazione con il Consiglio regionale della Valle d’Aosta, giunge alla terza edizione e insiste geograficamente su tre aree ricche di fascino, di una bellezza autentica e altamente simbolica: Doues, Ollomont e Valpelline.

I concerti, realizzati secondo tutte le normative di sicurezza sanitaria di legge, copriranno generi diversi tra loro (classico, popolare, tradizionale, sperimentale…), tenendo salda la mission della manifestazione: unire la musica con l’ambiente circostante, la sensibilità alla bellezza dei luoghi con la propensione all’ascolto.  Il Festival Combin en Musique si regge sul personale volontario dell’associazione Combin en Arts, su diversi professionisti e, per la parte organizzativa, opera in sinergia con le amministrazioni comunali di Doues, Ollomont e Valpelline

PROGRAMMA

13 agosto, ore 18
Oltre Swing
Nunzio Barbieri e Francesco Barbieri
Centro storico, Valpelline


16 agosto, ore 21
Deep Conversations
Ares Tavolazzi, Federico Bagnasco
La Cou, Ollomont

19 agosto, ore 21
Esperanto
Esperanto trio
Anfiteatro, Centro Storico, Doues

23 agosto, ore 18
Cello ribelle -Almost3
Flavia Barbacetto, Stefano Cabrera
Le Fonderie, La Fabrique, Valpelline
TUTTI I CONCERTI SI SVOLGONO ALL’APERTO NEL RISPETTO DELLE NORMATIVE ANTI COVID-19