1Hyundai World Trade Center Eleventy
1Hyundai World Trade Center Eleventy

 E APRE IL SECONDO STORE IN KOREA

Eleventy prosegue la strategia di sviluppo retail all’estero e rafforza la presenza nei mercati asiatici con l’apertura di un nuovo pop-up, nel prestigioso department Hyundai Coex a Seoul, in Corea del Sud.

I mercati asiatici rappresentano una grande opportunità di crescita per il nostro gruppo, soprattutto a Seoul dove la moda, in particolare quella italiana,  resta uno dei principali settori di interesse“,  spiega Marco Baldassari fondatore del Gruppo. 

In questi giorni, che abbiamo in corso la campagna uomo FW 21, stiamo avendo consensi da parte dei clienti della Corea, Giappone ed Europa con i quali siamo in contatto tramite la piattaforma NuORDER.  Sono fiducioso per l’anno che verrà”, aggiunge Baldassari.  Lo store – che si aggiunge a quello nella Galleria Main – accoglie le collezioni Eleventy uomo e donna al terzo piano del department, riservato  ai  Brand internazionali del lusso.

Tre vetrine, di cui una centrale angolare, definiscono l’area Eleventy, caratterizzata da elementi moderni, come acciaio, ottone e vetro, alternati da dettagli in legno che esaltano le collezioni e rendono l’ambiente contemporaneo ed elegante.

Eleventy nasce nel 2007 grazie allo spirito imprenditoriale ed all’esperienza ventennale nel settore dell’abbigliamento, dei due fondatori Marco Baldassari e Paolo Zuntini.  Investire in efficienza operativa per un miglioramento continuo sulla qualità del servizio; internazionalizzare, ma rigore nella scelta dei partner, per garantire coerenza; innovare dialogando con le tradizioni manifatturiere locali, attraverso una struttura basata su 94 micro-imprese, selezionate nel Paese per essere l’eccellenza del fare italiano: sono alcuni dei punti chiave ai quali si deve la costante crescita di Eleventy  presente sul mercato da 14 anni con collezioni uomo (75%) e donna (25%).  Il brand Eleventy è distribuito in oltre 30 paesi tra i quali Emirati Arabi, Stati Uniti, Europa,  Inghilterra, Russia, Turchia e Far East, grazie ad accordi commerciali con importanti partner locali.