Progetto Arca
Progetto Arca

anguria fresca e 10.000 bottigliette di acqua

Volontari e operatori della onlus sempre presenti in città a supporto dei più fragili

Venerdì 14 agosto 2020, gli operatori e i volontari di Fondazione Progetto Arca allestiranno un gazebo davanti alla Stazione Centrale di Milano, in piazza Duca D’Aosta, per distribuire a partire dalle ore 11 fette di anguria fresca e bottiglietFerragosto e per dare un segno della presenza di Progetto Arca anche in questo periodo estivo, che rimane di allerta sanitaria e sociale in particolare per chi vive in strada e ha meno possibilità di proteggersi.

All’anguria e alle bottigliette d’acqua, che vengono assicurate fresche grazie alla presenza di un furgoncino refrigerato in loco, si aggiunge anche la consegna di kit igienici – contenenti salviette igienizzanti, sapone e asciugamano, spazzolino e dentifricio, fazzoletti e antizanzare – necessari per gestire l’igiene personale di chi vive per strada.

Sono in tutto 10.000 le bottigliette di acqua fresca che Progetto Arca mette a disposizione delle persone che vivono in strada, durante il periodo di caldo più intenso, grazie alle donazioni ricevute.

Dopo l’appuntamento di venerdì davanti alla Stazione Centrale, la distribuzione delle bottigliette proseguirà nei giorni successivi grazie ai volontari impegnati nell’Unità di strada che raggiungeranno ogni sera altri punti chiave della città dove poter portare supporto e sollievo alle persone in difficoltà. Fondazione Progetto Arca onlus nasce a Milano 26 anni fa per portare un aiuto concreto a persone che si trovano in stato di grave povertà ed emarginazione sociale. Al centro del suo intervento, ci sono persone senza dimora, famiglie indigenti, persone con problemi di dipendenza, rifugiati e richiedenti asilo.  Ogni giorno Progetto Arca offre ascolto e assistenza in strada, pasti caldi, la possibilità di dormire al riparo, cure mediche e accoglienza in case vere a migliaia di persone povere. Con i suoi operatori e volontari, accompagna ogni persona in difficoltà in un percorso di recupero personale e di reinserimento sociale, abitativo e lavorativo.

Nell’ultimo anno Progetto Arca ha servito più di 1 milione e 600 mila pasti, offerto 505.000 notti di accoglienza e 4.600 visite mediche. Oltre 10.500 persone hanno ricevuto aiuto.