Giro d'Italia

L’agenzia torinese è sempre più protagonista come realtà di riferimento per il settore eventi della Corsa Rosa: i numeri e la partecipazione di pubblico e spettatori sono la testimonianza più chiara di una ripartenza col botto.

Il Giro d’Italia 2021, vinto dal colombiano Bernal dopo 3479,9 chilometri, tre settimane di gara, ventuno tappe, di cui due cronometro e otto arrivi in salita, è stato un grande successo di pubblico, sia in presenza sia in TV. E il settore eventi ha brillato in modo particolare, grazie a Event’s Way (https://www.eventsway.it/), agenzia specializzata, all’undicesima partecipazione al Giro, ormai realtà di riferimento per gli eventi della Corsa Rosa.

E’ stato il Giro della ripartenza: sono state tantissime le persone che hanno accompagnato i corridori lungo le strade, in una vera festa itinerante durata quasi un mese. Anche la TV, con la RAI in pista, ha fatto registrare ascolti recordi: + 20% rispetto all’edizione precedente, con 110 ore di diretta, audience medio di 2 milioni con punte di 3 milioni e mezzo.  Per non parlare poi dei social e del digital: 205 milioni sono state le pagine viste tra sito e app: +42% rispetto al 2020. Gli utenti unici sono 11 milioni, +54% rispetto allo scorso anno. Il Giro ha totalizzato 125 milioni di video views, il triplo dell’edizione passata di ottobre 2020, e la community social è ora a quota 3.6 milioni.

Siamo molto soddisfatti del Giro 2021 – dichiara Flavio Gallarato, AD e founder Event’s Way – è stato emozionante tornare a rivedere le persone affollare le strade della nostra Penisola: è stata davvero un’edizione da record”.  Sì, perché l’agenzia torinese ha messo in campo una squadra di altissimo livello, con oltre 50 risorse dello staff dedicate alla Corsa, 30 mezzi e oltre 150 mila kilometri percorsi.

Grandi numeri, e grande entusiasmo, anche per le attività di sampling, con oltre 25.000 “Raspinotti” distribuiti (confezione speciale rosa pensata da Raspini Salumi per il Giro) e 30.000 bottigliette di Acqua Valmora. Molto seguito anche il lancio di Toyota Yaris Cross al Villaggio di partenza a Torino, con la partecipazione di 50 mila persone. Sempre per Toyota, hanno incontrato il favore del pubblico le challenge organizzate con vari personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport, come Andrea Delogu, Ema Stokholma, Letizia Paternoster, Alessandro Ballan, Matteo Bobbi, Andrea Pusateri, Ivan Corridori…

Cresce moltissimo anche l’interesse e la partecipazione al Giro-E, la versione della corsa rosa in modalità “pedalata assistita”: anche qui è stata notevole la presenza del pubblico e forse ancor più la voglia degli ospiti di essere protagonisti di una versione elettrificata del Giro, che ricalca però in tutto e per tutto quella “ufficiale”, con il passaggio sulle strade della corsa, la presenza delle “ammiraglie” e del team di assistenza e l’adrenalina dei traguardi, il tutto per 1.540 chilometri con 26.550 metri di dislivello.

L’obiettivo adesso è crescere ancora di più – conclude Flavio Gallarato – coinvolgendo altri partner e clienti in un ecosistema mediatico vincente ed ingaggiante come quello del Giro d’Italia”.

 About: Event’s Way
Event’s Way nasce il 23 Gennaio 2007 a Torino, dalla passione e dalla vocazione di Milagros Patrizi e di Flavio Gallarato, soci fondatori dell’agenzia, per il mondo degli eventi.  In concomitanza con il suo anno di nascita, il 2007, l’agenzia ha firmato il suo primo evento sportivo di caratura internazionale gestendo la sponsorship e l’incentive per Big Mat, al fianco del team velico Mascalzone Latino in occasione dell’America’s Cup.  La forza dell’Azienda sta nell’esperienza, nella spinta all’innovazione e nella creatività. Sviluppa idee per migliorare la conoscenza e la percezione del brand e raggiungere risultati importanti. Ideiamo e realizza progetti di comunicazione ed eventi per diverse tipologie di prodotto offrendo, a supporto del marketing, un servizio a 360°. Già presente al Giro d’Italia per 11 volte – compresa la partecipazione a Tour de France e Vuelta de España – Event’s Way ha, al suo attivo, importanti performance sui circuiti da corsa (automotive e racing), nelle gare su strada (cycling) e all’interno degli stadi in occasione degli incontri di UEFA e Champions League.

Articolo precedenteInfertilità, una patologia che va affrontata anche dal punto di vista psicologico
Articolo successivoA poche settimane dall’uscita del nuovo album “La terza estate dell’Amore”, Cosmo annuncia gli incontri dell’Amore