progettoGNet2

Quaranta rifugiati riqualificheranno tre cimiteri genovesiprogettoGNet1

Prende il via a Genova il progetto ‘LGNet’. Quaranta rifugiati, provenienti da Africa e Pakistan, riqualificheranno tre cimiteri genovesi nelle zone di Cesino, Pegli e Sestri Ponente. Il progetto,  che è finanziato dall’Unione Europea e vede Genova prima città italiana coinvolta, ha l’obiettivo di migliorare la qualità di vita e il benessere sociale attraverso l’impegno civico dei migranti nei territori dove è alta la presenza di cittadini stranieri, che non hanno ancora raggiunto un sufficiente livello di integrazione. ll Progetto LGNet”,rappresenta, pertanto, un percorso educativo-lavorativo, sociale e civile, che mira ad arginare i fenomeni di grave esclusione e isolamento sociale, abitativo, sanitario e sociosanitario delle persone migranti, regolarmente soggiornanti sul territorio italiano. Questo percorso richiede, tuttavia e prima di tutto, ai beneficiari la capacità di essere presenti nel sistema cittadino in modo cogente, non riconoscendosi solo come destinatari di aiuto ma impegnandosi a fornire il proprio contributo, per il miglioramento della città e del territorio che li sta ospitando.

Christian Flammia
a cura di Christian Flammia