Bella ciao 25 aprile 2020
Bella Ciao 25 Aprile 2020

L’ITALIA SE DESTA….

UNA STORIA ITALIANA “BELLA CIAO”

MATTEO GOGLIO

La canzone fu cantata sicuramente in pubblico al Festival di Spoleto nel 1962.   L’origine della melodia, invece, è molto probabilmente croata, dalmata per la precisione. Sorpresa! No è una melodia italiana?” Forse no… o forse sì. Perché l’Italia È il cuore della musica europea. L’Italia È il cuore dell’arte europea. In tanti sembrano essersene scordati . Matteo Goglio l’ha suonata sui monti della Val Grande. “La Libertà, quella vera, non conosce padrone, così come le donne e gli uomini che la incarnano. Molto probabilmente non sapremo mai chi veramente ha composto la sua musica languida e potente”   Il musicista Matteo Goglio lo scorso anno ha registrato una intensa versione di Bella Ciao nei luoghi del rastrellamento del giugno 1944 in Val Grande la canzone simbolo, l’inno della Resistenza partigiana. Bella Ciao è un canto di libertà. Matteo ha incontrato la storia partigiana della Val Grande nei racconti del combattente Nino Chiovini, in particolare nel suo libro reportage “I giorni della semina”**. Ho visto quei luoghi, le baite ancora distrutte, i pendii improponibili su cui fuggirono esseri umani attrezzati di niente, se non del coraggio di sopravvivere e di aiutarsi l’un l’altro, con una generosità talmente profonda, da trasformare quella lotta per la sopravvivenza in una toccante esplosione di vita. Di vita vissuta, semplicemente, “all’italiana”. Ora è giunto il momento! Donne e uomini che osate dirvi ITALIANI… artisti, scienziati, imprenditori, preti, cuochi… Ribelliamoci all’incuria in cui è abbandonata la nostra Bellezza! Riprendiamoci il Bello! Per il Bene Nostro e per il Bene di Tutti! Sarà un’Italia da non credere, se ci avremo creduto, se avremo resistito. Bella Ciao è davvero un “gomitolo” dai molti colori. A me piace pensare che i più belli siano proprio il Verde, il Bianco e il Rosso.

A tutti, Buona Festa della Liberazione! Matteo Goglio

 

https://youtu.be/caUhLMapkR0

                                              Bella Ciao
 
Mi son alzato   
O bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao
Una mattina mi son alzato 
E ho trovato l’invasor 
O partigiano, portami via

O bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao
O partigiano, portami via
Ché mi sento di morir
O partigiano
Morir
Ciao, ciao
Morir
Bella ciao, ciao, ciao
O partigiano
O partigiano
Bella ciao, ciao, ciao
E se io muoio da partigiano
O bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao
E se io muoio da partigiano
Tu mi devi seppellir
E seppellire…