ESTATE IN TRIENNALE

MILANO TRIENNALE AFFLUENZE

MILANO DESIGN WEEK


Triennale Milano, hub cittadino del supersalone, ha registrato oltre 57.000 visitatori nella settimana della Milano Design Week, dal 4 al 12 settembre 2021.  Un dato che supera l’ottimo risultato del 2019 e conferma la risposta positiva del pubblico a fronte di una proposta ricca e di alto profilo culturale.

Afferma Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano: “È stata una grande emozione assistere in questi giorni in Triennale a una straordinaria presenza di pubblico, sia italiano sia internazionale. Triennale conferma così il suo ruolo centrale nel sistema del design – ruolo rafforzato dalla sinergica collaborazione sviluppata con il Salone del Mobile.Milano e confluita nella mostra il Salone / la Città curata da Mario Piazza – e l’alta qualità delle sue proposte espositive. La possibilità di ripercorrere la storia del design italiano attraverso il nostro Museo e di confrontarsi con la grandezza di Maestri quali Mari, Magistretti e Mollino è stata un momento unico, che il pubblico ha ampiamente apprezzato.”

Oltre al Museo del Design Italiano, il pubblico ha potuto visitare 6 mostre: il Salone / la Città (realizzata in collaborazione con il Salone del Mobile.Milano e prorogata al 19 settembre), Carlo Mollino. Allusioni Iperformali (fino al 7 novembre), Fittile (in collaborazione con Fondazione Cologni, fino al 31 ottobre); oltre alla collettiva Les Citoyens, in partenariato con la Fondation Cartier di Parigi, e alle due grandi retrospettive dedicate a Enzo Mari e a Vico Magistretti, che chiudono oggi dopo aver registrato un eccezionale successo di pubblico e critica.

Alla programmazione espositiva si sono aggiunti gli appuntamenti di Triennale Estate, che tutti i giorni hanno riempito il Giardino dell’istituzione, e la straordinaria performance – sold out – del coreografo francese Boris Charmatz 20 danzatori per il XX secolo e oltre – proposta da Triennale insieme a Fondation Cartier nell’ambito delle Soirées Nomades per la mostra Les Citoyens – che nella serata di venerdì 10 settembre ha invaso gli spazi del Palazzo dell’Arte.

Articolo precedenteLugano. Mostra di Pietro Consagra “La materia poteva non esserci”
Articolo successivoMilano. Alla Casa Museo Boschi di Stefano “Premiata Ditta”