Colazione Continental

È risaputo che la colazione è il primo importantissimo pasto della giornata e come tale, deve essere equilibrato ma anche moderatamente sostanzioso. Ci sono diversi modi per attenersi a queste indicazioni alimentari, ragion per cui oltre ai cultori di carboidrati e zuccheri, ci sono anche coloro che invece scelgono una colazione ricca di proteine.

Nella scelta degli alimenti proteici da consumare al mattino troviamo ad esempio i gustosi pancake con albumi, ma anche tante altre proposte appetitose tra le quali decidere, come ad esempio i pancake proteici senza uova, che sono soffici, saporiti e ricchi di sostanze nutritive, grazie alle farine di legumi e ad altri leganti che possono sostituire le uova.

Queste frittelle dolci sono un piatto tipico della colazione americana e sono quasi un’istituzione nazionale negli Usa, con le tavole calde che li servono accompagnati da ogni sorta di salsa oppure dalla panna o dal gelato, per uno spuntino pomeridiano davvero goloso.

Il giro del mondo dei sapori

Ma in questo giro del mondo alla ricerca dei sapori più particolari, non può mancare una tappa nella lontana Inghilterra, dove i sudditi di Sua Maestà sono soliti consumare un tipo di colazione che risulta essere, davvero, un concentrato di proteine ed energia.

La colazione all’inglese, infatti, è particolarmente proteica e sostanziosa, per dare modo alle persone di arrivare alla fine della giornata lavorativa canonica, senza quel senso di fame che rende difficile la concentrazione, con l’energia necessaria per affrontare le incombenze e gli impegni di ogni giorno.

La colazione all’inglese

Il classico British breakfast, infatti, si compone di formaggi, uova, pancetta, wurstel o salsicce, e fagioli stufati. Con una colazione così abbondante, infatti, il pasto meno impegnativo risulterà proprio il pranzo, composto unicamente da un sandwich o da un’insalata.

Ma per restare fedeli alla tradizione di oltremanica, non si può non citare un altro tipico piatto che viene abitualmente consumato per la colazione, il porridge. Si tratta di semplice “pappa d’avena”, ovvero fiocchi di cereali cotti nel latte di soia o addirittura nell’acqua, e può essere arricchito con ogni tipo di ingrediente, per dare al piatto un gusto in più.

Il porridge è una naturale fonte di carboidrati ma anche di fibre e proteine, ed è un alimento particolarmente indicato per la colazione, grazie anche alla presenza di Sali minerali come il magnesio, il calcio e il ferro.

La ricetta del porridge con latte di soia

Quella del porridge con latte di soia è un’altra ricetta che si realizza facilmente e che prevede come ingredienti: fiocchi di avena, latte di soia, un pizzico di sale, miele, semi di zucca, semi di lino tritati, mandorle tritate, cioccolato fondente in scaglie e yogurt bianco.

Bisogna versare il latte in una piccola pentola, aggiungere i fiocchi d’avena, il sale e far cuocere a fiamma bassa, mescolando, fino a completo assorbimento del liquido. Unire il miele, coprire con i semi di zucca e di lino tritati, le mandorle e le scaglie di cioccolato e il porridge è pronto.

Porridge freddo

Poi c’è l’overnight porridge che è la versione fredda, perché non richiede cottura e si può preparare mescolando gli ingredienti. È una ricetta particolarmente ricca di proteine, perché prevede anche banane e burro e dopo averlo ben miscelato, la sera si può conservare in frigo e consumarlo freddo la mattina dopo.