Prendiamoci cura delle mani
Prendiamoci Cura Delle Mani

In tempi di Coronavirus è fondamentale lavare spesso le mani e usare i gel igienizzanti. Per prendersi cura della pelle si possono fare dei trattamenti idratanti a domicilio, così da non rovinarla in modo eccessivo e ripristinare il film idrolipidico.

Per le mani consiglio una maschera protettiva che si ottiene mescolando 30 gr di burro di karitè, dieci gocce di olio di oliva, due gocce di olio essenziale di lavanda. Durante la notte si fa penetrare l’impacco attraverso l’utilizzo di guanti in 100% cotone, imbevuti di componenti naturali che accelerano i poteri rigenerativi.

Si può usare anche la classica glicerina, presente in natura negli oli in forma esterificata. Come potente e riconosciuto idratante, usato anche nelle farmacopee internazionali, ad ingredienti di derivazione naturale, si presta a molteplici utilizzi. Gli impacchi con creme contenenti vitamina C ad effetto schiarente, sono ideali durante la notte, per levigare e illuminare la pelle. L’olio di mandorle e la vitamina E servono per rendere l’epidermide più elastica e protetta. Se le mani sono molto arrossate si possono eseguire dei bagni in infusi di concentrato di camomilla o malva ad azione decongestionante ed ammorbidente. A casa si possono spalmare sulle unghie gli smalti rinforzanti che hanno anche un effetto mat adatto anche agli uomini.
Sono da preferire le creme prive di profumazioni che possono dare allergie e preferibilmente senza siliconi. Le emulsioni per le mani classiche, che hanno anche un prezzo abbordabile per tutti, vanno bene in questo periodo in cui si devono usare in abbondanza.  Da preferire, inoltre, le confezioni in tubo o dotate di dispenser, rispetto ai vasetti, in modo da evitare la contaminazione con le dita.

Per le labbra si può applicare una maschera notturna, con una speciale tecnologia che crea una rete minerale di beta-lucani che servono per mantenere l’idratazione. A casa si può fare un impacco con olio extravergine di oliva e olio di cocco lasciandolo in posa 10 minuti. Durante il giorno consiglio di applicare perle in soft-gel a base di padina pavonica, un’alga bruna con propietà leviganti e idratanti.

Per il viso, la parte più esposta, le maschere in alginato sono adatte a tutti i tipi di pelle, perché creano un forte potere occlusivo facendo penetrare i principi attivi e sono pratiche da utilizzare. Il siero attivatore contiene acido ialuronico, pantenolo e saccaride. La base in alginato contiene spirulina, microalga con propietà reidratanti e distensive. Si tengono in posa pochi minuti e si tolgono come peel-off. Il risultato sarà una pelle compatta, idratata e riposata.

Questi trattamenti devono essere ripetuti ogni settimana. Per ottenere un risultato, bisogna agire senza fretta, ma senza sosta.

Francesca Bocchi

www.dottoressafrancoise.com