24orenews Web E Magazine

 

Salute, bellezza e pulizia della casa 
I diversi usi del bicarbonato di sodio

 

Il bicarbonato è un “rimedio casalingo” dalle mile virtù. È ottimo in cucina, per la salute, per la bellezza e perfino per la pulizia della casa. Le nostre nonne lo sapevano già: infatti lo adoperavano anche per pulire i tappeti, fare il bagno, per fare suffumigi e rendere i capi più puliti

 

Lo abbiamo quasi tutti in casa, ma probabilmente non sappiamo quanto possa diventare versatile e utile il bicarbonato. È ottimo in cucina, per la salute, per la bellezza e perfino per la pulizia della casa. Le nostre nonne lo sapevano già: infatti lo adoperavano anche per pulire i tappeti, fare il bagno e rendere i capi più puliti.

Uno degli usi più frequenti è quello per combattere l’acidosi (acidità di stomaco), ma si può utilizzare anche nella vasca da bagno per eliminare stanchezza, sudore e neutralizzare gli acidi della pelle. Per la bellezza dei capelli, si può aggiungere allo shampoo tradizionale per usarne di meno (e risparmiare) e per regolarizzare la quantità di sebo nel cuoio capelluto. Ottimo anche per chi soffre di dermatite seborroica, capelli grassi e forfora.

E cosa dire della nostra bocca? Il bicarbonato fa risplendere i denti ed elimina l’alito cattivo. Tenendo però presente che quantità naturali sono già presenti nella nostra saliva – è il pancreas che le produce – non deve essere usato troppo frequentemente onde evitare che l’azione leggermente abrasiva intacchi lo smalto. In alternativa, se ne può aggiungere una piccola quantità al normale dentifricio. E se volete un viso luminoso, potete preparare uno scrub con bicarbonato, acqua ed eventualmente altri ingredienti naturali a vostra scelta.

Per la salute, il bicarbonato di sodio può essere una cura alternativa alle dolorissisime afte. Si possono fare risciacqui con un bicchiere d’acqua a cui sono stati aggiunti 1-2 cucchiaini di bicarbonato di sodio. Per decongestionare le vie respiratorie si può aggiungere del bicarbonato a dell’acqua bollente e inalarne i vapori: si tratta dei famosi suffumigi tanto utilizzati un tempo. Se si hanno le gambe gonfie si può aggiungere a una bacinella piena di acqua fredda in cui fare dei pediluvi. Sembra essere utile anche nella lotta contro la candidosi.

Attenzione! Non intraprendete alcuna cura alternativa se non sotto consiglio medico. Il bicarbonato di sodio per esempio, se assunto per via orale, può interagire con alcuni farmaci come l’aspirina, le benzodiazepine, alcuni tipi di antibiotici, integratori alimentari e Ketoconazolo (funghicida antinfiammatorio).

fonte:LaStampa