il pane
Il Pane

MOLINO Dallagiovanna presenta

al Sigep laNapoletana 2.0

La miscela perfetta per i veri maestri pizzajuoli

Sigep Rimini Padiglione B5 Stand 068

SIGEP 2020

Molino Dallagiovanna ogni anno al Sigep presenta un prodotto nuovo che è studiato dal reparto ricerca e sviluppo dell’azienda per soddisfare pienamente le esigenze del professionista. Al prossimo Sigep 2020, dal 18 al 22 gennaio a Rimini, il molino piacentino lancia laNapoletana 2.0 una farina perfetta per i maestri pizzajuoli e testata dai grandi nomi dell’arte napoletana. Nel luglio 2019 l’Associazione Verace Pizza Napoletana (AVPN), ha cambiato il disciplinare della pizza con un aggiornamento “storico” che tocca principalmente le farine e anche alcuni degli altri ingredienti. Il miglioramento delle tecniche di produzione e di abburrattamento (setacciatura) da parte dei molini, in questi ultimi anni, e il bisogno sempre crescente di fibre e sali minerali nei prodotti, hanno convinto AVPN ad aprirsi a nuove tipologie nella classificazione italiana e, contestualmente, a introdurre specifiche per le farine prodotte in altri paesi.

Dianin Zoia Massari

laNapoletana 2.0, che si affianca alla già nota laNapoletana, risponde perfettamente a questo aggiornamento fondamentale, che include nel disciplinare anche le farine di tipo 0 e in percentuale di tipo 1 e offre al pizzaiolo la possibilità di garantire un prodotto innovativo e ricco di gusto. Al Sigep saranno Antonio e il figlio Luigi Fusco con una pizza fritta e Antonio Aniello dell’associazione AVPN a dimostrare tutte le qualità di questo nuovo prodotto firmato Molino Dallagiovanna, martedì 21 gennaio alle ore 11.30.

Per gli appassionati della pizza il calendario eventi organizzato dal molino emiliano è ricco di appuntamenti e, sul palco dello stand 068 nel Padiglione B5, anche quest’anno si alterneranno i nomi migliori del mondo dell’Arte Bianca. Sabato 18 gennaio si inizia con Luca Antonucci e la sua Pizza romana rustica, leggera e digeribile. Alle ore 16.00 il maestro Pizzaiolo Alberto Campagnolo e il volto televisivo della prova del cuoco, lo chef Daniele Persegani dell’Osteria del Pescatore a Castelvetro Piacentino, si esibiranno in una quattro mani gourmet denominata “La Pizza la fai tu”, una base di impasto con farina di farro, farina tipo 1, Tritordeum e riso, condita con spalla cotta di San Secondo, crema di parmigiano e salsa verde a crudo accompagnata dal cocktail Hugo Spritz. Gli appuntamenti pomeridiani degli showcooking verranno accompagnate da colorati cocktail studiati dai due barman sardi Giovanni Melis del Palace Café di Ozieri, e Antonio Carta del Thomas Pub di Pattada; un format, quello che abbina il cocktail all’arte bianca sempre vincente e che caratterizzerà tutte le giornate del Sigep. Domenica 19 gennaio alle 10.30 ci sarà Pino Arletto con la sua Pizza romana ripiena e alle ore 16, sarà possibile assistere, e soprattutto degustare, le prelibatezze firmate da Antonio e Luigi Fusco, che accompagnati da Alberto Campagnolo presenteranno con la farina laNapoletana 2.0 una pizza fritta con ricotta di Roma, crema di pistacchi di Bronte, mortadella bolognese, lamelle di provolone del Monaco DOP. La degustazione sarà accompagnata dal cocktail “Clandestino vesuviano”. Martedì subito dopo l’esibizione di Aniello ci sarà Sonia Mariani di Città di Castello che proporrà con la farina Monica de leDivine la sua “Pizza Oro Giallo”.  I prodotti Dallagiovanna verranno interpretati anche dai grandi nomi della pasticceria. leDivine verranno usate dal maestro dei maestri Iginio Massari accompagnato dalla figlia Debora, tra le prime donne ad entrare nell’AMPI – Accademia Maestri Pasticceri Italiani. Ci saranno, inoltre, Achille Zoia, Gino Fabbri, Fabio Del Sorbo, Denis Dianin e il pastry chef Giuseppe Amato. Ad interpretare l’arte del pane ci saranno Mattia Masala, Domenico Carlucci e Salvatore Polo, e per la pasta il maestro Walter Zanoni che esalterà le farine Tritordeum e La Triplozero®.  Sigep sarà anche l’occasione per presentare le nuove tappe del MeetMassari 2020, il Tour con Iginio Massari, partito nel 2018 lungo tutta la penisola. Quest’anno ci saranno tre eventi rivolti ai professionisti e amatori dell’Arte Bianca, a partire da maggio fino a settembre in Puglia, Veneto e Abruzzo.

I protagonisti