Armadi su misura
Armadi Su Misura

Quando si pensa a come ottimizzare gli spazi in casa, automaticamente la frase ricorrente diventa “mi serve una casa più grande!”. In alcuni casi è vero, ma la maggior parte delle volte si tratta di pensare gli spazi in un’ottica differente, vedendo in ogni nicchia, sottoscala, parete una possibilità di armadiatura che faccia al caso.

Avendo le esatte misure degli spazi, si possono fare miracoli.
Innanzi tutto è bene avere chiari gli spazi inutilizzati di casa e soprattutto le proprie esigenze: è inutile creare dei contenitori se non si sa bene per quale scopo crearli: si rischia di non renderli sufficientemente efficaci. Se serve uno spazio per appendere cappotti, dovrò sapere che la gruccia occuperà all’incirca 50 cm di profondità; se invece ho necessità di creare uno spazio per le scarpe, dovrò decidere se sistemarle nella loro scatola, quindi calcolarne l’ingombro, oppure prevedere delle nicchie apposite per ogni paio, quindi con uno spazio dedicato inferiore, ma bisognerà disporre di una parete abbastanza grande.

 

Quale errore non commettere

L’errore che spesso si compie quando si pensa a come ottimizzare gli spazi in casa con gli armadi su misura, è quella di adattare le proprie esigenze ai mobili preconfezionati, immaginando, ad esempio, una parete per l’armadio con schemi già consolidati di arredamento, limitandosi a misurare altezza e larghezza della parete dedicata. In realtà è molto più utile cambiare punto di vista. Infatti se l’altezza del nostro appartamento lo consente, diciamo intorno ai 3,2 metri, potremmo pensare di creare per tutto il perimetro o solo in una parte, un soppalco con sportelli che si aprano al di sotto, che potrebbe risolvere il problema del cambio stagione o della conservazione di ingombranti, come piumoni e coperte.

armadi-divisori-roma

 

Quando creare un armadio su misura

Avendo un appartamento o una villa a due o più piani, è facile immaginare di creare un armadio sottoscala, organizzato in scomparti seguendo l’altezza, per sistemarvi, ad esempio, le scarpe o creare al suo interno un appendiabiti a scomparsa per chi entra ed esce di casa. Molte case hanno delle colonne strutturali, che sono portanti per il palazzo e quindi non si possono eliminare, ma piuttosto che essere un ingombro, possono suggerire di utilizzare il loro spessore per crearvi intorno un armadio: in questo caso, se si parla di un salone o di un living, ci si può anche sbizzarrire con ante artistiche e creative che possono dare un tocco di classe in più allo stile dell’arredamento. A Roma così come in altre città diventa fondamentale. Gli armadi su misura a Roma sono molto utilizzati a causa degli scarsi spazi.

 

Come organizzare un armadio su misura

All’interno, è sempre bene minimizzare i ricavi di spazio non utilizzabili; meglio quindi creare piccoli riquadri, o cassettoni divisi all’interno o inserire meccanismi scorrevoli e ganci che dall’alto tirano giù dei moduli, che permettano di accedere comodamente alla biancheria conservata più in profondità semplicemente con un gesto, in modo da poter riporre più cose nello stesso spazio.

Spesso non si pensa che un armadio su misura può sostituire in tutto o in parte una parete divisoria tra due ambienti: in questo caso si può decidere di lasciare una parte liscia, proprio come fosse una parete dove addirittura pensare di appendere quadri o monili; l’altra parte può quindi essere organizzata in tante zone diverse, con ante alte, magari con lo spazio interno diviso da mensole; una parte può adibirsi a libreria, avendo cura di esporvi i libri con copertine abbinate e colorate; le restanti parti possono fungere da vetrine, in cui riporre oggetti che arricchiscano la vista, ma che spesso non si sa dove mettere esaltarne il valore, bomboniere e oggetti vari ricevuti in dono. Insomma, la fantasia è fondamentale per decidere come ottimizzare gli spazi di casa, se puoi pensarlo, puoi farlo!