GIBUS MED VARIA

Pergole bioclimatiche: “healthy solutions” per i mesi meno caldi

In un momento in cui, a causa della pandemia, siamo tutti molto più rigorosi nella scelta degli spazi che frequentiamo, locali o abitazioni con outdoor dotati di pergole bioclimatiche possono offrire un valore aggiunto non trascurabile, garantendo un po’ di sicurezza in più in termini di salute.

L’emergenza sanitaria che stiamo affrontando ci ha resi inevitabilmente più attenti alle caratteristiche degli spazi che frequentiamo: se a guidarci nella scelta del bar o del ristorante in cui pranzare erano in passato soprattutto la qualità del menù, la posizione o ancora la gradevolezza estetica, oggi possono entrare in gioco molti altri fattori, tra i quali anche la presenza di uno spazio outdoor in cui mangiare con più serenità. All’aperto il rischio di contagio è infatti meno elevato ma, con l’arrivo dei primi freddi, l’ideale è individuare un locale che disponga di un outdoor attrezzato, magari con una pergola bioclimatica che ci protegga da eventuali precipitazioni, che ci ripari dal vento, che ci offra un po’ di calore e che ci permetta anche di godere di un po’ di sole in più, quando è possibile.

Soluzioni altamente innovative, le pergole bioclimatiche abbinano strutture solide e resistenti a un’avanzata copertura a lame orientabili, in grado di ruotare per creare al di sotto della struttura il microclima desiderato, a seconda delle condizioni atmosferiche. Chiuse, le lame possono proteggere da vento e precipitazioni, mentre in posizione di apertura, nelle giornate fresche ma terse, ci consentono di godere dei caldi raggi solari. Estremamente versatili, queste pergole possono inoltre essere ulteriormente riparate da vetrate scorrevoli o tende a caduta verticale, per dar vita ad uno spazio ancor più confortevole ma comunque ben aerato; la chiusura verticale della pergola può infatti essere effettuata solo su alcuni lati, in modo da contenere vento e fresco mantenendo comunque un ambiente costantemente arieggiato e quindi meno intaccabile da germi, batteri o virus. Non solo: per ovviare al problema dei mesi meno caldi, le pergole bioclimatiche di ultima generazione dispongono anche di riscaldatori per poter sostare en plein air in un’area dal comfort adeguato ma anche potenzialmente più salubre.

Pergole bioclimatiche Gibus:
ai vertici dell’eccellenza.

Queste pergole possono offrire al momento un considerevole valore aggiunto non solo laddove si debba scegliere un locale in cui consumare, ma anche per tutti i momenti di ospitalità all’interno delle nostre abitazioni.  Chi possieda uno spazio outdoor valorizzato da una pergola potrà infatti anche in autunno ricevere i propri ospiti – chiaramente in numero esiguo, per evitare assembramenti – al di sotto della struttura, per un pranzo o una merenda più sicuri e allietati da un giusto comfort.

Player di riferimento nel settore Outdoor Design di alta gamma, Gibus propone tre differenti modelli di pergole bioclimatiche. Tecnologicamente avanzate, dall’estetica accattivante, accessoriabili e modulari, queste pergole sono la soluzione ideale non solo per ambiti dedicati alla ristorazione e all’ospitalità, ma anche per tutti i contesti residenziali e più in generale per chi voglia distinguersi puntando su un outdoor attrezzato e d’effetto.

Contraddistinte dai più avanzati brevetti – a partire da Twist Motion, l’elegante e sincrono moto delle lame in alluminio, su due perni laterali, che consente l’apertura o la chiusura della copertura – le pergole bioclimatiche Gibus possono essere impreziosite da vetrate, chiusure zip, riscaldatori, impianti audio e anche sistemi di illuminazione LED che permettono di sfruttare la struttura durante tutto l’anno, sia di giorno che di notte.