Bolzano: alla scoperta della città

Vivere Bolzano significa anche sfruttare tutti i benefici che una città di montagna offre, come ad esempio le bellissime passeggiate a pochi passi dal centro che consentono di perdersi nella natura e lasciarsi alle spalle stress e ansia. Molto conosciute quelle del Guncina (una delle icone botaniche della città, dove ogni pianta che s’incontra è etichettata con il suo nome in italiano, tedesco e con quello scientifico) e di Sant’Osvaldo (che collega Sant’Antonio con Santa Maddalena, la caratteristica collina sulla quale si coltivano le uve con cui si produce l’omonimo vino autoctono): realizzate addirittura a fine ‘800, il loro percorso permette di salire dolcemente sui pendii che circondano la città e godere di un incantevole panorama attraversando una vegetazione tipicamente mediterranea, tra piante sempreverdi, magnolie, fichi d’India, cipressi e cedri. Le passeggiate Lungotalvera Bolzano e Lungotalvera San Quirino, invece, immerse nel rigoglioso Parco Petrarca e nella distesa dei prati lungo il torrente Talvera, offrono anche l’opportunità di praticare attività sportivo-ricreative, con molti spazi gioco e campi dedicati a calcio, baseball e softball. La passeggiata del Virgolo, poi, sulle pendici del Colle, attraversa un bosco ceduo misto da cui è possibile godere di un’insolita vista sulla città, con gli altipiani del Salto e del Renon sullo sfondo. Il Virgolo è una delle zone della città abitata fin dalla preistoria e che conserva tuttora, grazie anche alla chiesetta romanica di San Vigilio e alla chiesa barocca del Calvario, un fascino e una spiritualità del tutto particolari.

Al pranzo ci pensa il Bar Il Corso, in piazza Vittoria 44, con diverse tipologie di lunch box per adulti e bambini e per tutti i tipi di tasche. Richiesta la prenotazione entro le 12 del giorno precedente (tel. 0471 262307).

 

LEGGI ANCHE: