REPUBBLICA FRANCESE AMABASCITA ITALIANA
Repubblica Francese Amabascita Italiana

Menù d’autore a Palazzo Farnese in Roma 

l’Ambasciata Francese apre alla cucina italiana.

In occasione della visita a Roma di Claude Bartolone e di Gérard Larcher, rispettivamente presidente dell’Assemblea nazionale  e presidente del Senato francesi, martedì 21 aprile, Catherine Colonna, Ambasciatrice di Francia in Italia, lancia “Cucina aperta” : Danilo Ciavattini, chef dell’Enoteca la Torre a Villa Laetitia, sorteggiato durante la serata di gala (19/03) da Luca Zingaretti, in chiusura dell’operazione mondiale Goût de France/Good France, preparerà il pranzo in onore di due delle più alte autorità francesi. 

Catherine Colonna, Ambasciatrice di Francia in Italia, l’aveva annunciato : nel corso del 2015: le cucine di Palazzo Farnese si sarebbero aperte a tre chef italiani per far scoprire la loro cucina agli ospiti del Palazzo, in segno di reciprocità e per onorare i valori di convivialità condivisi da Italia e Francia. Martedì 21 aprile, due delle più alte autorità francesi verrano insieme in visita a Roma : Claude Bartolone e di Gérard Larcher, rispettivamente presidente dell’Assemblea nazionale e presidente del Senato francesi. Sarà questa la prima occasione di onorare la cucina italiana, con un pranzo realizzato da Danilo Ciavattini, chef dell’Enoteca La Torre a Villa Laetitia (Roma), sorteggiato durante la serata di gala da Luca Zingaretti, in chiusura dell’operazione mondiale Goût de France/Good France. Il 19 marzo scorso si sono aperte le porte di Palazzo Farnese per la cena di gala Goût de France/Good France preparata da Guillaume Gomez, lo chef des cuisines dell’Eliseo, accompagnato dagli chef Martial Enguehard, Jean Paul Boestoen, Christophe Dovergne, Andrea Quaranta. Durante l’aperitivo, con champagne e gourgères come da menù, Malika Ayane, Monica Bellucci e Luca Zingaretti hanno sorteggiato, insieme a Catherine Colonna, i nomi dei tre chef italiani che parteciperanno al programma “Cucina aperta”, su un’idea originale dell’Ambasciatrice francese. I vincitori sono: Danilo Ciavattini del ristorante Enoteca La Torre a Villa Laetitia, Roma, Angelo Belli del ristorante Urbana 47, Roma, e Pasquale Piscopo del ristorante Novitel di Salerno, che avranno quindi l’opportunità di proporre un loro menù italiano in Ambasciata. Con questo gesto, l’Ambasciata di Francia ha voluto rendere omaggio all’Italia per la qualità della sua cucina e della sua gastronomia, oltre a ringraziare l’ampia adesione dei ristoranti italiani, più di 100, all’iniziativa Goût de France/ Good France.