Presentazione Congresso AIS a Livorno
Presentazione Congresso Ais A Livorno

AIS TOSCANA, IL WINE IN PROGRESS  TOUR FA TAPPA A LIVORNO PER PRESENTARE IL 47° CONGRESSO  NAZIONALE

Un’altra tappa per il Wine in Progress Tour, la  presentazione itinerante del 47° Congresso Nazionale AIS che avrà luogo a  Firenze alla Stazione Leopolda il 16 e 17 novembre. Dopo Palazzo Panciatichi a  Firenze e la Sala dei Grandi della Provincia di Arezzo questa mattina a ospitare  l’evento è stato il Palazzo Granducale  della Provincia di Livorno, a cui hanno preso parte il Presidente di  AIS Toscana Osvaldo Baroncelli, il delegato di Livorno Paola Rastelli,  l’assessore all’agricoltura e turismo della Provincia Paolo Pacini, il  presidente della Camera di commercio di Livorno Roberto Nardi e i rappresentanti  delle associazioni di categoria del territorio.

Durante la presentazione, si è  parlato soprattutto degli elementi che caratterizzeranno questo affascinante  viaggio tra gusto e cultura, imperdibile occasione di confronto sugli elementi  che stanno alla base della filosofia AIS – crescita, unione e aggregazione,  capacità di comunicare il valore delle idee e l’autorevolezza delle tradizioni –  non solo tra sommelier ma anche con produttori, giornalisti e opinion leader  “Sarà un evento unico per qualità e portata  – ha affermato il Presidente AIS  Toscana, Osvaldo Baroncelli – un  momento d’incontro importante per sottolineare la propria identità all’interno  del grande scenario vitivinicolo italiano, con inedite e interessanti occasioni  di approfondimento che saranno un elemento di attrazione per migliaia di  visitatori e winelovers nelle due giornate ricche di incontri, degustazioni,  esposizioni e visite, idee e ispirazioni. Si, perché – ha continuato Baroncelli –  la principale novità del 47° Congresso Nazionale AIS è rappresentata  dall’apertura alla città, per l’intera durata dell’evento: dodici ore al giorno  per far degustare al grande pubblico – per la prima volta – l’eccellenza  enologica italiana raccontata dai produttori dei territori viticoli italiani più  rappresentativi, ma anche e soprattutto da quei sommelier AIS che ogni giorno  comunicano con impeccabile professionalità e passione il vino italiano nel  mondo”.   La conferenza stampa a Palazzo  Granducale a Livorno è stata anche l’occasione per rendere noto il programma  delle due giornate, articolate in quattro aree principali: l’area degustazione  con gli espositori di vino, l’area relax & food, con degustazioni di  eccellenze gastronomiche, le sale degustazioni e – nello spazio Alcatraz –  un’area interamente dedicata all’olio extravergine italiano di cui Fausto  Borella, presidente dell’Accademia Maestro d’olio, degustatore e docente AIS,  curerà l’esposizione e la degustazione.

Particolarmente fitto dunque il calendario  dell’evento fiorentino: sabato 16 novembre alle 10.00 sarà l’Assemblea Nazionale  a fare da ouverture alla manifestazione, prima dell’apertura delle porte  al pubblico per una lunghissima sessione di degustazione libera che andrà avanti  fino alle 22. Sabato sarà anche la giornata del convegno su “Clima e Vino” con  illustri ospiti, dove si parlerà dell’incidenza dei mutamenti climatici nelle  varie fasi della maturazione dell’uva e quindi sulla qualità del vino. Domenica  mattina dalle ore 10 alle ore 12 grandi nomi e celebrities saranno invece  protagonisti della tavola rotonda su “Wine Trend”: personaggi del mondo della  cultura, dell’imprenditoria, della musica, dello sport che si sono innamorati  del mondo del vino e che hanno compiuto la coraggiosa scelta di iniziare a  produrlo nelle tenute di proprietà o acquisendo ex novo terreni su cui praticare  la viticoltura. In entrambe le giornate, alle degustazioni libere si  affiancheranno due degustazioni guidate di grandi vini italiani e  internazionali, due incontri con altrettanti sommelier noti per la loro  professionalità che racconteranno la loro esperienza in giro per il mondo e il  valore di questa professione, l’AIS Wine School, degustazioni guidate di olio  extravergine di oliva e uno “Spazio Libero” a disposizione dei produttori che  vorranno promuovere con eventi ad hoc i propri vini.

E’ con vero piacere che saluto questo importante  appuntamento, che rappresenta un momento di confronto e valorizzazione per il  mondo dell’enologia. – ha detto l’assessore provinciale  all’Agricoltura e Turismo Paolo Pacini– . Apprezzo, in  particolare, l’attività dell’AIS, con la quale la Provincia ha collaborato in  diverse occasioni che, come Rosso di Sera, hanno riscosso notevole successo.  Sensibilizzare e avvicinare il pubblico al vino, al saper gustare e saper  scegliere – ha aggiunto – è un modo per aiutare la crescita della  qualità di un territorio. In questo senso è ancora più importante che tutti i  soggetti, istituzioni, produttori e associazioni, siano partecipi di una  politica di sistema che favorisca la promozione delle produzioni locali e di  eccellenza attraverso la valorizzazione dell’identità del  territorio”. Avere l’onore di ospitare oggi a Livorno la  conferenza stampa di presentazione del Congresso Nazionale Ais nel Palazzo  Granducale sede della Provincia – ha aggiunto il delegato AIS di  Livorno Paola Rastelli – è sinonimo di grande soddisfazione e  testimonianza di una importante considerazione verso la nostra delegazione che  da sempre è attiva con grande impegno nell’attività dell’AIS. La partecipazione  di aziende del nostro territorio all’evento e la presenza oggi di importanti  referenti istituzionali e dei rappresentanti delle associazioni di categoria che  hanno firmato convenzioni con l’AIS per partecipare al Congresso di novembre,  conferma che il lavoro da noi delegati compiuto sul territorio è un buon modo  per far dialogare il comparto vitivinicolo con le istituzioni stesse”.  La presentazione itinerante del 47°  Congresso Nazionale AIS dopo la tappa livornese di questa mattina, continua con  un ultimo appuntamento fissato per martedì 9 luglio nella Sala della Gran  Guardia a Porta a Mare di Portoferraio all’Isola d’Elba alle 18.00. 

Nella foto da  sinistra a destra: il delegato AIS di Livorno Paola Rastelli, il Presidente  della Provincia di Livorno Giorgio Kutufà, il Presidente di AIS Toscana Osvaldo  Baroncelli, il Presidente della CCIAA di Livorno Roberto Nardi e l’assessore  provinciale all’agricoltura e turismo Paolo Pancini