Formaggi e sorrisi cremona

di Evelina Flachi
Tratto dal libro “La Dieta del 5”
Evelina Flachi - LA DIETA DEL 5

I formaggi fanno ingrassare?

No, se assunti con moderazione e alternati con altri secondi piatti. Non esistono infatti alimenti che fanno dimagrire o ingrassare, è il loro consumo eccessivo che rappresenta un problema. E sebbene rappresentino un’ottima fonte di proteine a elevato valore biologico e di sali minerali, serve ricordare che i formaggi sono piuttosto ricchi di lipidi e calorie, e costituiscono da soli un ottimo secondo piatto. Il loro valore nutritivo è importante per coprire il fabbisogno di calcio, minerale indispensabile per la crescita e il mantenimento dell’organismo. Ricordiamo anche che non esistono in senso assoluto formaggi “magri”, perché tutti devono contenere più o meno grassi e colesterolo. Ce ne sono alcuni che possono contenere meno grassi e quindi meno calorie, come il Grana Padano Dop (Denominazione di origine protetta), ottenuto decremando parzialmente il latte durante la lavorazione. In ogni caso è sempre utile leggere le informazioni nutrizionali riportate sulle confezioni. In uno schema alimentare corretto se ne consigliano almeno 2 porzioni alla settimana, come secondo piatto da alternare a carne, pesce, uova, legumi e affettati o piccole quantità giornaliere di Grana Padano (10-20 gr) grattugiato o a piccole scaglie. Da ricordare, inoltre, che la stagionatura, riducendo la percentuale totale di acqua, concentra le sostanze nutritive, compresi lipidi e colesterolo, e pertanto i formaggi stagionati potranno essere consumati in quantità minori (50 gr) rispetto ai freschi (100 gr).

Cioccolato

Il cioccolato favorisce il buonumore?

Sono note a molti le proprietà consolatorie della cioccolata e oggi possiamo dire che il suo valore antidepressivo è assolutamente reale ed è legato a delle specifiche attività. Uno studio pubblicato nel 2007 sull’American Journal of Psychiatry ha analizzato le sostanze contenute nel cioccolato che agiscono a livello cerebrale, quali l’anandamina, con lieve azione euforizzante, e le metilxantine, simili per effetto alla caffeina, oltre ad alcune sostanze che favoriscono la produzione di serotonina, un neurotrasmettitore che stimola la sensazione di benessere. Per questo motivo la cioccolata può svolgere un’azione tranquillizzante, che la rende spesso desiderabile e a volte indispensabile nei momenti difficili della giornata. Il cioccolato fa bene anche al sistema cardiocircolatorio, poiché contiene numerose sostanze antiossidanti di natura fenolica, ma deve essere fondente e deve contenere almeno il 70% di cacao. Per usufruire dei suoi numerosi pregi basterà controllarne le dosi, ricordando che quello fondente fornisce 542 kcal per 100 gr e quello al latte 565 kcal. Un quadratino di circa 10 gr al giorno per 5 giorni la settimana è un ottimo aiuto per l’umore e il nostro benessere.

Tratto da
24orenews.it Magazine Giugno 2022

24orenews Giugno 2022 Cover 300x