Cucine di Design Febal Casa

 

Casa. Autorità garante su tariffe elettriche e gas. Altroconsumo: cambiando operatore possibili risparmi di oltre il 10%

 

La nuova tariffa elettrica regolata, quella usata dal 95% delle famiglie italiane, diminuirà dal 1 aprile 2010 del 3,1%. Le famiglie numerosa non ne beneficeranno: secondo Altroconsumo vedranno la loro bolletta

scendere solo dello 0,4%. E’ l’effetto dell’ultimo aggiornamento delle tariffe stabilite dall’Autorità prima del passaggio obbligatorio alla bioraria del prossimo 1 luglio.

 

Secondo i calcoli di Altroconsumo scegliere un fornitore di energia passando al mercato libero consente di ottenere un risparmio in bolletta di più del 10%. In tabella l’ipotesi di tre tipologie di utenza e i possibili risparmi.

Con la campagna Controcorrente l’associazione indipendente di consumatori offre strumenti pratici per risparmiare sull’energia domestica e compiere scelte per ridurre i consumi di energia e rispettare l’ambiente.

Sul sito di Altroconsumo è disponibile, aperto a tutti, nella sezione della campagna www.altroconsumo.it/controcorrente, il calcolatore per aiutare gli utenti a scegliere ciò che è meglio per sé secondo le proprie abitudini di consumo.

In base alle 3300 segnalazioni giunte nell’ultimo anno alla consulenza di Altroconsumo i consumatori continuano a non capire le offerte proposte sul mercato libero e non si fidano a cambiare fornitore. Diversi i problemi, che vanno dall’attivazione non richiesta dei contratti da parte degli operatori alla scarsa leggibilità delle bollette, elementi sui quali l’Autorità di garanzia deve intervenire. Per far funzionare il mercato aperto alla concorrenza tra gli operatori le offerte devono essere chiare, comprensibili e confrontabili.

Articolo precedenteVENETO. VENEZIA. PAESAGGI D’ACQUA AL MUSEO NAZIONALE FINO AD OTTOBRE 2011
Articolo successivoLOMBARDIA. MILANO. SCOMPARSA DI BONELLI…UN RICORDO