Carta di credito per minorenni

Diversi fornitori di carte prepagate offrono carte progettate per i minori, con funzionalità che consentono ai genitori di monitorare più facilmente le loro spese in quanto possono effettuare alcune transazioni finanziarie con alcune restrizioni.

Lo scopo di questo articolo è fornirti un’introduzione sulle carte prepagate, i loro vantaggi e come funzionano per i minori. Si spera che alla fine di questo articolo sarai più sicuro nell’usarlo come prima carta di tuo figlio o per qualsiasi altro scopo.

Cosa Sono le Carte Prepagate?

Quindi cosa sono le carte prepagate? Le carte prepagate sono carte di plastica su cui è caricato il denaro prima di consegnarlo alla persona che le ha ricevute tramite contanti o carta di credito. Queste carte prepagate possono essere utilizzate come carte di debito/credito nei negozi e negli sportelli bancomat (sebbene non sia raccomandato) ma di solito hanno un credito limitato, quindi non sono utili come le carte di credito/debito nelle grandi abitudini di spesa.

Perché una carta prepagata è una buona idea per un minorenne?

Le carte prepagate sono un buon modo per i genitori di insegnare ai propri figli l’importanza del risparmio. Possono anche essere usati come supplemento efficace per un fondo di emergenza.

Una carta prepagata non è l’opzione migliore per tutti i genitori, ma può essere un’ottima scelta per alcuni. Se decidi di optare per questo tipo di carta, assicurati di stipulare le protezioni di cui hai bisogno come l’assicurazione contro il furto di identità e il monitoraggio del conto bancario.

Quali sono le migliori carte prepagate per minorenni?

Ci sono molte ottime opzioni per le carte prepagate per i minori, Hype di Banca Sella ed N26 sono due delle più popolari al momento.

Per un’opinione esperta e sempre aggiornata ti consigliamo di leggere la guida all’acquisto degli esperti di ForumEconomiaDigitale.com sulle migliori carte prepagate per minorenni del momento.

Perché è importante far avere una carta prepagata prima che un minore compia 18 anni?

Le carte prepagate sono un ottimo modo per i genitori di insegnare ai propri figli le finanze. Rendono più facile per i genitori monitorare e controllare la spesa sulla carta.

Un diciottenne può aprire un conto corrente e iniziare a risparmiare, ma ha bisogno di una carta prepagata per usarla nei negozi e online. Questo è importante perché i minori non hanno accesso a carte di credito o conti bancari regolari.

Vantaggi di una Carta Prepagata

Le carte prepagate stanno diventando più popolari al giorno d’oggi perché offrono grandi vantaggi. Alcuni dei vantaggi includono la possibilità di usarli a livello internazionale, non dover condividere le tue informazioni personali con l’azienda e darti libertà quando si tratta di finanze.

Una carta prepagata è uno dei modi più diffusi per accumulare credito al giorno d’oggi. Consente agli utenti di costruire il proprio credito senza commissioni o penali perché non richiede un’applicazione o una pre-approvazione come le carte tradizionali. Sono dotati di diverse caratteristiche che li rendono attraenti per diversi tipi di persone come casi d’uso aziendali, studenti universitari e viaggiatori internazionali.

Alcune aziende amano le carte prepagate perché offrono una grande flessibilità quando si tratta di finanze. Inoltre, facilita i dipendenti che lavorano da remoto o viaggiano all’estero durante tutto l’anno.

Conclusione – Le Carte Prepagate per Minorenni Sono Utili?

La domande se le carte prepagate siano utili o meno per i minori è complicata. Sebbene la risposta sia “sì”, la decisione di utilizzarli dovrebbe essere presa dopo un’attenta considerazione.

Molte persone considerano le carte prepagate più sicure dei contanti perché non c’è modo per i minori di usare le loro carte illegalmente e forniscono anche un maggiore controllo sulla spesa rispetto ai contanti.

Anche molti adulti possono trarre vantaggio dall’utilizzo di carte prepagate, ma questi tipi di carte vengono generalmente utilizzati per spese personali come generi alimentari e gas.

 

Articolo precedenteMilano. A Palazzo Reale in mostra “MONET”
Articolo successivoRicerca, Mucci: “Investire nella genomica per attivare ‘Cancer Driver Interception’ è la vera svolta nella lotta ai tumori”