TIROSTINT
Tirostint

Farmaci difettosi

Avviso AIFA

per un lotto del medicinale

TIROSINT GOCCE

di Ibsa Farmaceutici Italia.

Disposto il ritiro!

 

Ancora un’ altro farmaco… Ancora un altro ritiro da parte dell’Aifa!. L’Agenzia Italiana del Farmaco ha disposto il ritiro del medicinale TIROSINT GOCCE con decorrenza immediata. Questa volta, sotto accusa è un medicinale che contiene l’ormone tiroideo levotiroxina ottenuto per sintesi, perfettamente identico a quello naturale prodotto dalla tiroide. I suoi impieghi più comuni riguardano trattamenti di natura: In diverse forme di ipotiroidismo per integrare l’ormone mancante. In caso di ipertiroidismo Tirosint può essere assunto assieme ad un medicamento inibitore dell’attività della tiroide per ottenere una situazione metabolica più stabile. Per combattere una ripresa della crescita del tumore e per integrare gli ormoni tiroidei mancanti soprattutto dopo l’asportazione chirurgica di tumori maligni della tiroide. Per verificare la funzionalità tiroidea. Per prevenire la riformazione del gozzo dopo un’operazione del gozzo o per curare un gozzo benigno. Per eliminare i sintomi morbosi che si manifestano frequentemente in caso di ipotiroidismo, come scarsità di stimoli, diminuzione dell’efficienza, stanchezza, intolleranza al freddo, modificazioni della cute e dei capelli o stipsi. Un comunicato dell’AIFA, l’Agenzia Italiana per il Farmaco è eloquente nel precisare che: ” A seguito delle segnalazioni da parte della Farmacia Benassai, Roma, concernente forte odore di acetone, in confezioni del medicinale “TIROSINT gocce 100 mcg/ml flacone 20 ml”, AIC n. 034368062, lotto n. 14120 scad. 09/2016, della ditta Ibsa Farmaceutici Italia, sita in Lodi, via Martiri di Cefalonia, 2 ai sensi dell’ art. 70 del D. l..vo 219/2006 e per la motivazione sopra evidenziata, comunicasi il ritiro, a scopo cautelativo, da parte della ditta, del lotto del medicinale sopra riportato. Resta inteso che, nelle more del ritiro, il lotto non potrà essere utilizzato. La ditta Ibsa Farmaceutici Italia dovrà assicurare l’avvenuto ritiro entro 48 ore dalla ricezione della presente comunicazione. Entro 5 giorni la ditta fornirà all’AIFA le informazioni su eventuali altri lotti interessati o altri medicinali prodotti sulla stessa linea ed azioni correttive adottate. Il Comando Carabinieri perla Tutela della Salute è invitato a verificare l’avvenuto ritiro e, in caso di mancato adempimento da parte della ditta interessata, procederà al sequestro dei lotti del medicinale. In virtù di tale comunicazione, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda ai pazienti in trattamento con il medicinale di verificare il numero di lotto e, nel caso corrispondesse a quello ritirato, di sospenderne l’uso e di rivolgersi al proprio medico per una nuova prescrizione. Sempre al medico di famiglia gli assistiti potranno rivolgersi per ottenere qualunque tipo di chiarimento sul provvedimento e per avere maggiori informazioni sui motivi che hanno portato al ritiro dal mercato del TIROSINT GOCCE .

Articolo precedenteL’OMS LANCIA ALLARME PER VOLUME TROPPO ALTO IN CUFFIA
Articolo successivoSUNSATION NUOVA LINEA SOLARE “JUVENA”