24orenews Web E Magazine


Mercoledì 16 marzo 2011, ore 10.30, sede direzione Etnapolis (Belpasso, Ct)


SICILIARTE 2011: CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE

La mostra d’arte moderna e contemporanea ospitata a Etnaexpo dal 23 al 27 marzo

CATANIA –  Fervono i preparativi per SiciliArte 2011, l’atteso evento che tra poco più di una settimana – dal 23 al 27 marzo – aprirà le porte del polo fieristico Etnaexpo al mondo dell’arte moderna e contemporanea, con i suoi colori, suggestioni, storie e saperi.

Il parterre di artisti, il ricco programma di eventi collaterali, gli ospiti d’eccezione e tutte le novità saranno presentati nel corso della conferenza stampa che si terrà mercoledì 16 marzo, alle 10.30, nella sede direzionale di Etnapolis, a Belpasso. Saranno presenti: il presidente e il direttore di Etnaexpo, Franco Carlino e Salvatore Piana, il direttore di Etnapolis Alfio Mosca, Liliana Nigro, docente presso l’Accademia delle Belle Arti di Catania e membro del Comitato consultivo che giudicherà i lavori degli artisti emergenti protagonisti del contest promosso da Siciliarte.

Alla conferenza stampa parteciperanno anche i due artisti siciliani Alfredo Romano – presente con la sua mostra “Icone – Una generazione meno” – e Claudio Arezzo di Trifiletti che nei giorni della mostra proporrà, non solo alcune delle sue più celebri installazioni, ma una nuova tappa di “Imprint”, il suo progetto che da anni gira il mondo e che stavolta catturerà le storie e l’energia della gente che “calpesterà” le sue tele lungo i corridoi di Etnapolis. Tele che poi verranno completate in fase di produzione con i colori e i materiali di scarto che riprendono vita. «SiciliArte – afferma Arezzo di Trifiletti – è l’incontro tra artisti, galleristi e appassionati di una comunicazione che rimane sempre veritiera della realtà contemporanea, a rappresentare una Sicilia che ha sempre dato un enorme contributo al Paese».

I giornalisti sono invitati a partecipare.

 

14 marzo 2011

uffStampa i-Press




Articolo precedenteBONDI E AMATO , FIRMANO IL RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER LA MUSICA POPOLARE
Articolo successivoLAZIO. PIANSANO (VT). 20 marzo 2011, ”Per dire no al pesante scempio ambientale di 270 torri eoliche”… di Paolo D’Arpini