Roma Chiese

Sei meravigliosi concerti segneranno le festività del progetto “Rome New Year” che Destination Events – organizzatore anche delle parate di Capodanno a Roma e Londra – organizza da anni per omaggiare la bellezza di alcune delle più belle chiese di Roma offrendo gratuitamente performance musicali di formazioni corali e sinfoniche di selezionate high school americane. Dal 29 dicembre al 2 gennaio porte aperte dunque alla musica classica con repertori internazionali eseguiti da ragazzi dagli 11 ai 18 anni.

Si comincia giovedì 29 dicembre con la St. Paul’s Episcopal School Chorale di Mobile (Alabama) che alle 17:00, sotto la direzione musicale del Dr. Harold J. Powell Sr. vedrà un gruppo di sole voci esibirsi nientemeno che alla Basilica di San Pietro in Vaticano. Contemporaneamente (stesso giorno, stessa ora), presso la Basilica di Sant’Andrea della Valle, il coro e la Concert Band della Newark Charter High School del Delaware, rispettivamente diretti da Mrs. Kelly Kline e da Mrs. Samantha DeLuca, daranno vita ad una doppia performance. Venerdì 30 dicembre, alle ore 19:00 presso la chiesa Santa Maria in Portico Campitelli, tornerà il coro della St. Paul’s Episcopal School, anticipato, nella prima parte del concerto, dalla formazione orchestrale della scuola, diretta da Mr. Tim Huber. Queste ultime due formazioni si esibiranno ancora il primo giorno dell’anno rispettivamente nelle chiese di Santa Maria dei Miracoli, alle ore 11:15, e Santa Maria in Montesanto, alle ore 12:15.

Gran finale al Pantheon il 2 gennaio alle ore 16:00 con la St. Paul’s Episcopal School Chorale.

Ad integrare musicalmente la ricca settimana di attività sarà la Rome Parade, in programma il primo giorno dell’anno nel cuore del Tridente romano, che oltre alle compagini allargate delle formazioni menzionati, in versione “marching band”, vedrà protagonisti in corteo numerosi musicisti italiani e americani, majorette e artisti di strada.

Tutte le informazioni su romeparade.com

IL PROGRAMMA

Articolo precedente“L’arte della felicità”: arriva su Rai Tre la prima docu-serie dedicata alle emozioni | dal 28 dicembre
Articolo successivo“Finding Marta. Un documentario sulla Musa di Pirandello”