CICOLINO MALPENSATA
Cicolino Malpensata
BERGAMO  IL CIRCOLINO DELLA MALPENSATA
Concerti Di Dicembre 2016
dal 1 dicembre 2016 al 29 dicembre 2016
– dalle ore 19:00 alle ore 23:00
Il Circolino della Malpensata e Duck Live presentano:

★Circolino Live★

Tutti i giovedi sera: cantautori – indie rock – elettronica – hip hop
★Circolino Live Blue Saturday★
Tutti i sabato sera: blues – jazz – country – folk
Concerti mese di dicembre:

Giovedi 01/12: Cato (cantautorato)
Cato non si ferma mai. Nel 2014 l’omonimo disco d’esordio, trainato da una tripletta di videoclip dagli ottimi riscontri su Youtube ( 36 mila view in tutto). L’anno scorso il viaggio in auto lungo la Via della Seta, una traversata di 15 mila km in 35 giorni  dall’Italia a Hong Kong insieme alla sua chitarra per raccogliere fondi a favore di EMERGENCY e ADMO Milano. Ora un nuovo disco che allarga gli orizzonti sonori del suo cantautorato pop capace di reagire alle brutture della vita. “+ Love – Stress” è il disco roots di Roberto Picinali (questo il vero nome di Cato), dove per radici si intendono tutti i rivoli sonori di un musicista cosmopolita. 

Sabato 03/12: Servi Disobbedienti (folk)
I Servi Disobbedienti propongono cover acustiche del repertorio cantautorale italiano e dialettale, e qualche incursione nella musica Folk propriamente detta, soprattutto Irlandese.
Il nome deriva da un verso del brano/testamento di Fabrizio de Andre, “Smisurata Preghiera”, contenuto nell’album “Anime Salve”.

Giovedi 08/12: Jingles in Trouble (acoustic rock)
Jingles in Trouble è un duo acustico che nasce dall’incontro di giovani ragazzi che, dopo un periodo di sperimentazioni decidono di incamminarsi all’aperto attraverso un suono deciso ma pacato, dal ritmo sognante e frizzantino.
Mischiano così i loro pezzi con macchie di rock, blues e pop.

Sabato 10/12: Sus4et (jazz)
Nata inizialmente come “Standard Trio” nel 2015, la formazione Sus4et propone un repertorio eterogeneo attingendo con originalità alla tradizione jazzistica. Horace Silver, Freddie Hubbard, Wayne Shorter, Chet Baker sono solo alcuni degli artisti da cui il gruppo prende spunto. 
Per l’occasione, la formazione si apre a quartetto e propone un repertorio arricchito dalla voce di Valerio Tintori, cantante che riesce a destreggiarsi agevolmente tra brani improvvisativi e romantiche Ballads Blues, accompagnando così il gruppo nell’esplorazione, in chiave jazzistica, di generi come il Soul e la Musica Leggera.

Giovedi 15/12: Tita (soul)
TITA, Cristina Malvestiti, la passione per la musica e il canto la spinge negli anni a scrivere canzoni, in cui il suo animo soul si fonde con l’intensità e la leggerezza della lingua italiana.
La sua voce, dal timbro caldo, scuro e personale è accompagnata da una gestualità stravagante.
Curiosità ed entusiasmo, instabilità e paure prendono corpo in testi evocativi di immagini e suggestioni, che mettono a nudo un animo inquieto ma tenace, in bilico tra energia e fragilità.
E’ con il suo brano “Stupida La Luna” (ottobre 2015) che partecipa e vince Area Sanremo 2015, valutata dalla commissione composta da Massimo Cotto, Franco Zanetti, Stefano Senardi, Mauro Pagani, Maurizio Caridi e Maurilio Giordana.
A Gennaio 2016 viene selezionata per la vetrina web “Just Discovered” di Mtv New Generation.
Per il 2017 è prevista la pubblicazione del suo primo disco.

Sabato 17/12: Mocamblue (jazz)
Mocamblue Jazz Quartet : attimi di jazz.
Il Mocamblue jazz Quartet è una formazione semi acustica che ama fondere il linguaggio del Jazz classico con l’ironia e il sarcasmo della canzone d’autore e con le tipiche espressioni dei ritmi esotici e delle melodie Buskers o Klezmer. Il mix di questi elementi produce un risultato personalissimo, piacevole e mai greve. La ricerca sui testi e l’uso della “parola” ricercata o della narrazione immaginifica proiettano l’ascoltatore in un vero e proprio viaggio emotivo che ha come sostrato tutta la magia che il Jazz contaminato sa offrire.
Quella del Mocamblue è “musica orizzontale” e non si nutre di virtuosismi solistici fini a sè stessi. E’ l’insieme che concorre a farsi musica e parole.

Giovedi 22/12: Master DNA (hip hop)
Master DNA
Presentazione ufficiale del nuovo EP: Da zero a..”
Opening: 
Freestyle Show with BG’s Team and Spin That Shit Click 

Giovedi 29/12 Nick Baracchi (rock)
Nick Baracchi (4/6/1981) è un chitarrista italiano e vive a Bergamo.
Influenzato dalle radici del blues e dal rock degli anni ’70, Nick Baracchi produce musica cercando di essere originale e innovativo, senza rinnegare le tradizioni.
Dal 1998, oltre ad una lunga serie di concerti e di partecipazioni in diverse rock band, Nick Baracchi ha conseguito una Laurea in Economia Aziendale e frequentato un Master in Comunicazione per la Discografia e i Media, è attivo professionalmente nel mercato del lavoro senza mai trascurare la creazione e la produzione della propria musica