Vaccinazione antiinfluenza

Da decenni si è sempre sentito parlare della Sanità Lombarda come l’eccellenza assoluta a livello nazionale e internazionale e non vi è il benché minimo dubbio che tale fama fosse assolutamente meritata.
Io sono nato in Sardegna e da circa 35 anni ho scelto Milano come città dove vivere e, per onestà intellettuale, devo dire che mai in neanche una sola circostanza mi sono pentito di questa mia scelta e ciò non perché non ami visceralmente la mia terra ma perché da Avvocato d’impresa il capoluogo Lombardo era l’unico posto dove poter confrontarmi con la mia vocazione professionale. Dico questo perché in questi decenni ho avuto la tangibile ed evidente controprova di quanto la sanità Lombarda fosse davvero la migliore sanità nazionale avendo ricevuto centinaia di richieste dalla Sardegna da persone che avevano necessità delle strutture sanitarie lombarde perché, a ragione, le ritenevano le migliori in assoluto e ciò non perché i medici Sardi non fossero bravi ma perché le strutture Lombarde nel loro insieme rappresentavano davvero il meglio.
Dall’inizio della terribile pandemia si è invece gradatamente potuto assistere ad una vergognosa escalation di attacchi e derisioni alla sanità Lombarda. Tali offensive tendenti alla totale delegittimazione della sanità Lombarda partivano inequivocabilmente dai palazzi della politica capitolina tanto da arrivare a parlare di commissariamento della sanità regionale. Molti media hanno seguito il solco della politica e non gli è sembrato vero ironizzare e, per certi versi, deridere quello che da sempre è stato lo status di assoluta eccellenza di tale sanità.

É fuori discussione che, in particolare nella fase iniziale, siano stati commessi degli errori anche gravi ma non si può dimenticare che specie nei mesi da febbraio a giugno del 2020 del COVID non si sapesse molto e ovunque c’erano delle gravi incertezze anche sui protocolli da applicare e sulle terapie da adottare. La verità è che la Lombardia è stata l’epicentro della pandemia nazionale ed essendo largamente la regione più popolosa d’Italia l’impatto, come sappiamo, è stato devastante.
Oggi un efficace parametro di riferimento circa l’operato regionale è costituito certamente dalla vaccinazione e la Lombardia, con i fatti e in silenzio, ha ripreso il posto che le compete. Anche in questo caso si era ironizzato sulla Moratti e sull’opera di Bertolaso ma i dati parlano chiaro e, soprattutto, può parlare chiaro e a gran voce chi ha già fatto il vaccino e può altresì essere testimone e descrivere quindi con cognizione di causa l’efficienza, la professionalità e la gentilezza di tutti gli operatori dei quali va peraltro ricordato che una parte sono volontari.
Tutti e dico proprio tutti coloro i quali sono già stati vaccinati e con i quali ho avuto modo di parlare hanno posto in luce a livello di commento personale che sono rimasti a bocca aperta non solo per l’impeccabile organizzazione ma anche per quegli elementi sopra evidenziati della professionalità, dell’attenzione e della cura costantemente posti in essere da tutti gli Operatori.
Che dire se non grazie a tutti gli operatori e grazie alla sanità Lombarda nel suo complesso.

Avv. Antonello Martinez

Prof. Avv. Antonello Martinez
Studio Legale Associato
Martinez & Novebaci
Milano – Via Archimede n° 56
www.martinez-novebaci.it

 

tratto da

Milano 24orenews italiadagustare Giugno 2021Banner MI24 Giugno 2021

Roma 24orenews italiadagustare Giugno 2021
RM24 GIUGNO 2021 Cover

 

LEGGI ANCHE: